Savignano: pista ciclo – pedonale finita in anticipo

Lavori di spostamento e di riqualificazione della pista ciclopedonale: via Togliatti finita e riaperta a tempo di record. Risolta l’anomalia dei pini al centro del marciapiede e messo in sicurezza il tragitto delle biciclette rispetto alla strada trafficata. È stato necessario abbattere 8 pini marittimi, con alberi di diversa natura che verranno ripiantati in altra zona.

Lavori attesi da tempo

La sistemazione di via Togliatti non era più prorogabile, quale importante collegamento tra il centro storico e il quartiere Cesare. L’intervento è consistito nel ripristino funzionale e nella messa in sicurezza di una porzione di pista ciclo-pedonale a margine della via Togliatti che va dalla rotonda di viale della Resistenza fino al ponte che attraversa il fiume Rubicone. L’intervento di riqualificazione urbana si era reso necessario in quanto il percorso pedonale presentava sollevamenti del manto stradale a causa degli apparati radicali dei pini esistenti e mancava la pista ciclabile. L’intervento ha visto l’abbattimento di 8 pini che erano d’intralcio per la riqualificazione funzionale, oltre all’allargamento verso il parco urbano nel tratto iniziale della via Togliatti. Operazione che ha permesso di salvare gli altri 6 pini che erano al centro dell’originario marciapiede, ora spostato verso il parco. A compensazione verranno piantumati 3 tigli sul lato monte di via Togliatti e i restanti in viale della Libertà. La riqualificazione con parziale spostamento della pista ciclopedonale è costata 165mila euro. I lavori sono iniziati lo scorso 6 settembre e venerdì è stata già riaperta, lasciando un unico ostacolo che sarà rimosso entro un mese.

Soddisfazione della giunta

A destra e a sinistra della via Togliatti ci sono la casina dell’acqua, le Poste, il bar Mapaleo, l’istituto superiore Marie Curie e una scuola dell’infanzia. I lavori sono stati affidati all’impresa Igt di Mercato Saraceno che aveva tempo fino a fine anno, ma ha fatto molto prima. «Mettere in collegamento i quartieri tra loro e creare continuità di percorsi fruibili a piedi e in bicicletta – sottolinea l’assessora ai lavori pubblici, Stefania Morara – consente di vivere la città in maniera più sostenibile, più lenta e apprezzandone le caratteristiche intrinseche. Manutenzione e nuovi progetti sono fondamentali per rendere più sicura e vivibile la città. Continueremo in questa direzione perché è irrinunciabile fare diventare fruibile il nostro territorio con percorsi sicuri e protetti. Abbiamo abbattuto solo 8 alberi, che di diversa natura verranno ripiantati altrove».

L’ostacolo

C’è una centralina da spostare, che riguarda i sottoservizi Tim-Telecom, e che è d’intralcio al percorso ciclo-pedonale di via Togliatti. La società interverrà con le proprie ditte specializzate per lo spostamento dell’impianto telefonico. «È in conclusione l’articolato e delicato lavoro di riqualificazione della pista ciclopedonale di via Togliatti – rimarca il sindaco Filippo Giovannini – La cabina Telecom sarà spostata dai gestori entro un mese. A quel punto, sarà pienamente fruibile: più ampia, sicura, comoda. Invito tutti a usare la bici anche in città».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui