Savignano, per la caserma dei carabinieri stanziati parte dei fondi

Nella seduta del consiglio comunale di giovedì sera sono stati affrontati in due punti all’ordine del giorno il problema delle sedi delle forze dell’ordine.

Caserma carabinieri

Uno dei punti verteva sull’“Accordo ai sensi dell’art. 11 Legge 241/90 propedutico alla modifica dell’accordo di programma denominato Pru 2 zona Valle Ferrovia”. Come noto una delle fidejussioni escusse dal Comune a seguito del fallimento della ditta che stava lottizzando nel quartiere Valle Ferrovia riguardava la costruzione di una scuola materna. All’epoca era un’esigenza sentita e si prevedeva in ottica anche di servire l’adiacente utenza del comune di San Mauro Pascoli. Poi invece il comune confinante ha fatto altre scelte in proprio e nel contempo anche il calo demografico ha reso meno impellente la necessità della nuova scuola a Savignano. Ora con l’aggiudicazione del nuovo proprietario privato dei progetti, si è portato l’accordo in assise per destinare la somma a nuove necessità. Visto che per le caserme sono state introdotte nuove norme di sicurezza che rendono quella attuale dei carabinieri in centro a Savignano non più perfettamente rispondente ai nuovi requisiti, l’amministrazione comunale ha pensato di destinare la somma già introitata di 1 milione e 290mila euro per questa necessità. È però necessario trovare un altro milione per poter procedere, ma nel frattempo il consiglio comunale ha dato il via libera. In alternativa, non fosse reperita la parte mancante, la somma potrebbe essere destinata alla messa in sicurezza di altre scuole.

Sede polizia locale

Come noto dal 1 gennaio prossimo la polizia dell’Unione a 5 (Savignano, Gatteo, Borghi, Roncofreddo, Sogliano) diventerà un ricordo, visto che Gatteo, Sogliano e Borghi hanno disdettato la convenzione. Mentre Gatteo ha ribadito che andrà comunque da sola e sta predisponendo i locali, Sogliano e Borghi hanno fatto capire che nulla è ancora deciso e lo sarà solo dopo l’esito dei vari tavoli di lavoro e approfondimento iniziati ieri. Un’ipotesi plausibile è che alla fine Savignano possa continuare in collaborazione con Roncofreddo (al momento non uscita), Borghi e Sogliano che potrebbero rientrare. Con una variazione di bilancio il consiglio comunale ha stanziato 50mila euro per lavori ai locali della polizia locale situati all’interno del palazzo comunale. Siamo ancora nel campo delle ipotesi, ma pare un’eventualità possibile e la delibera pare spingere in questa direzione.




Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui