Savignano: l’ex assessore se ne va al primo consiglio

Savignano: l'ex assessore se ne va al primo consiglio

SAVIGNANO SUL RUBICONE. Elezioni e dimissioni al primo consigli Conunale: la protesta e la fuga deIl’assessore non confermato ieri sera nella prima Assise tenutasi in piazza Borghesi per la seconda amministrazione Giovannini dove c’è stata, a sorpresa, una dura protesta e l’abbandono immediato di Maura Pazzaglia, assessora uscente.

È ormai tradizione che per favorire la massima partecipazione e combattere la calura estiva, il consiglio comunale d’insediamento si tenga all’aperto in piazza, così eri sera era caldo, ma poi il clima s’è fatto addirittura bollente con il sindaco Filippo Giovannini che in campagna elettorale aveva ripetuto che in caso di vittoria avrebbe cercato di confermare in blocco la giunta; poi la coalizione di tre liste (una civica con molti voti, una del Pd e una di sinistra) ha avuto bisogno di aggiustamenti e quindi è entrata Sefora Fabbri della civica, una 21enne studentessa universitaria esperta in agraria e sono stati confermati gli altri assessori, è rimasta fuori solo Maura Pazzaglia. Il sindaco ha tenuto per sé alcune deleghe che prima aveva in carico l’assessore uscente Maura Pazzaglia, preannunciando che l’avrebbe coinvolta con «specifiche deleghe» mentre sembra che le abbia anche proposto il ruolo di presidente del consiglio comunale.

Invece ieri sera sono arrivate taglienti le accuse dalla Pazzaglia che come consigliera comunale ha preso il microfono per comunicare: «Molti in questi giorni mi hanno chiesto cosa è successo quando hanno saputo che non ero riconfermata assessore. Il sindaco nel frattempo mi ha proposto di fare la presidente del consiglio comunale. Ma questo ruolo politico non mi appartiene. Ho fatto l’assessore mettendoci tanta passione e ottenendo vari risultati. Sono savignanese e amo questo paese. Cosa farò domani? Ancora non lo so, ma non mi sento una figurina da scambiare tra un incarico e l’altro. Quindi ho deciso di fare un passo indietro, anzi due». Mentre dalla piazza si alzava un applauso, Maura Pazzaglia ha ricolto tutti di sorpresa, girando i tacchi e velocemente allontanandosi dalla piazza.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *