Savignano, la carne invenduta donata ai bisognosi

La macelleria ogni sera alla chiusura lascia fuori il prodotto invenduto, che scadrebbe a breve termine. Lo mette in sportine sulla porta esterna del negozio a disposizione gratuita di chi ha bisogno. L’iniziativa è partita due giorni fa e subito ha fatto il giro di Savignano, San Mauro e su internet.

La macelleria “Abatangelo carni” è in via Della Repubblica 139 a Savignano, al confine con San Mauro Pascoli. È gestita da Marika Abatangelo, dal marito Enzo Puttiferri detto “Il biondo”, oltre al padre Nicola e sporadicamente da mamma Ada. La famiglia è originaria della Puglia, ma si è trasferita in Romagna da tempo. Prima ha avviato in zona l’Eurospin. Dal 2015 ha aperto la macelleria. Oltre alle varie carni, propone prodotti tipici pugliesi e si è specializzata nella carne frollata.

«Non sarà molto ma potrebbe aiutare qualcuno – sottolinea Marika Abatangelo – Alla chiusura lasciamo le rimanenze ancora buonissime e se servono a qualcuno può passare a prenderle. L’idea ci era venuta in tempo di lockdown, ma l’abbiamo attuata solo ora. Sembra che funzioni visto che al mattino non c’è più nulla. Mettiamo nella sportine gli impanati, le carni cotte da consumare con urgenza, oppure misti di carne e patate o verdure. Nel nostro piccolo ci piace pensare di aver fatto felice qualcuno che magari ne ha bisogno».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui