Savignano, Giornata della Memoria: medaglia d’onore a Gino Nini

Giovedì 27 gennaio, nell’ambito della celebrazione della Giornata della Memoria tenutasi al Parco della Resistenza di Forlì, il Prefetto Antonio Corona, alla presenza delle autorità civili e militari, ha consegnato, ai famigliari degli assegnatari, le Medaglie D’Onore della Presidenza del Consiglio dei Ministri assegnate a cittadini italiani internati nei campi di concentramento o deportati nei lager nazisti durante la seconda guerra mondiale.

Fra gli assegnatari il savignanese Gino Nini scomparso nel 1988. La medaglia è stata consegnata al figlio Pier Franco Nini Gozi.

Gino Nini fù uno dei tantissimi giovani italiani che vide bruciare la sua gioventù in 3 anni di guerra ed in 2 di internamento. Partito diciannovenne nel 1940 per il fronte greco-albanese si è trovato coinvolto nella immensa tragedia che ha travolto i militari italiani abbandonati a loro stessi dopo l’armistizio del 8 settembre 1943 con la conseguente cattura e l’internamento da parte dell’esercito tedesco in un campo di concentramento in Grecia dove resistette, insieme alla stragrande maggioranza degli internati, alle proposte di rientro in Italia aderendo alla R.S.I, la Repubblica Sociale Italiana, messa in piedi da Benito Mussololini e dagli altri gerarchi fascisti al servizio dei nazisti tedeschi. Rientrò in Italia solo nel luglio del 1945 e durante la vita parlò sempre molto poco della terribile esperienza vissuta.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui