Fiumi di cocaina scoiperti dalla polizia del Commissariato di Cesena, prima ben nascosti a bordo di un’auto e poi a casa dello spacciatore, a Savignano. Una volta immessi sul mercato illegale, dopo il taglio e confezionamento, avrebbero potuto fruttare ben 150.000 euro, sotto forma di 1.800 dosi. Una parte della droga era stata ben nascosta dietro il cruscotto, in un modo accurato e difficile da scoprire, al punto che la polizia, che ha tratto in arresto il delinquente, come in altri casi del genere, ha dovuto effettuare operazioni di smontaggio sull’auto, che ha fermato vicino alla sua abitazione a Savignano, mentre stava rincasava. Poi, una volta entrati nell’alloggio dove vive, gli agenti del Commissariato di Cesena hanno scovato altri stupefacenti. L’uomo finito nei guai è un 30enne di origine marocchina, licenziato di recente dall’impiego da fattorino che aveva. All’interno della propria vettura aveva 550 grammi di cocaina, a cui se ne sono aggiunti altri 45 scovati a casa sua, oltre a 3.100 euro in contanti, ritenuti fonte del traffico illecito. Dopo i sequestri e la convalida dell’arresto, è stata disposta la custodia cautelare in carcere.

Argomenti:

arrestato

cocaina

polizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *