SAVIGNANO. Irruzione questa mattina all’alba in un caseggiato in stato di abbandono a Savignano sul Rubicone, zona valleferrovia. Il complesso immobiliare, già oggetto in passato di varie “frequentazioni”, era sotto monitoraggio da parte della polizia locale dell’Unione Rubicone e mare, in ossequio al piano di controllo degli edifici abbandonati concordato con la Prefettura. Il Comune di Savignano sul Rubicone, d’intesa con il curatore fallimentare della società proprietaria, aveva fatto anche posizionare recinzioni e sbarramenti. Da qualche giorno però i residenti della zona avevano segnalato un via vai sospetto, così questa mattina gli agenti, accompagnati dall’unità cinofila della polizia locale di Riccione, sono entrati nell’immobile.

All’interno vi hanno sorpreso due uomini, cittadini marocchini senza fissa dimora ma in Italia da tempo, un 21enne e un 29enne, entrambi disoccupati e già noti alle forze dell’ordine. L’ispezione dell’immobile eseguita con il cane Ziko ha consentito il rinvenimento di circa 30 grammi di sostanze stupefacenti, suddivisa in dosi ed occultata in vari luoghi, interni ed esterni, oltre ad attrezzature per il confezionamento; i due giovani sono stati pertanto denunciati a piede libero per la detenzione, a fine di spaccio, di droga. Il monitoraggio del fabbricato proseguirà anche nel prossimo futuro.

Argomenti:

controlli

droga

Savignano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *