Refettorio solidale: al via il progetto di solidarietà a cura di Caritas, associazione “Amici del Don Baronio” e 5 Comuni. L’apertura al pubblico avverrà martedì prossimo. Il progetto del “refettorio solidale” è organizzato dalla Caritas diocesana di Rimini a cui spetterà il coordinamento e l’organizzazione in collaborazione con Caritas Savignano, associazione “Amici del Don Baronio” e volontari. Riguarderà i Comuni di Borghi, Roncofreddo, San Mauro, Savignano, Sogliano: facenti parte della Diocesi di Rimini.

Si utilizzerà un’apposita tessera che consentirà al titolare di fruire di un pranzo gratuito nei giorni di martedì, giovedì e sabato nei locali messi a disposizione dall’associazione “Amici del Don Baronio”, nella sede di via Matteotti, con ingresso da via Circonvallazione. Il punto di rilascio delle tessere è il Centro d’ascolto della Caritas parrocchiale di Savignano, presso la parrocchia di Santa Lucia, aperto i sabati mattina.

Domenica nel pomeriggio ci sarà un taglio del nastro simbolico a porte chiuse, in osservanza alle disposizioni anti-Covid. Poi da martedì il refettorio sarà operativo, con i 20 posti a tavola che verranno apparecchiati per tre volte alla settimana, nei giorni di martedì, giovedì e sabato (dalle 12 alle 14). I pasti arriveranno confezionati in contenitori termici monouso e monoporzione da Caritas Rimini. A servire, in 4 per ciascun turno, oltre 30 volontari.

Argomenti:

povertà

volontariato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *