Savignano, continuano i vandalismi notturni contro i bus

Bus presi di mira dai vandali, altri furti di estintori. Brutta sorpresa anche ieri mattina per i mezzi in partenza da Savignano: due sono stati “aperti” passando dalla botola sul tetto e hanno subito l’asportazione dei rispettivi estintori che per legge devono trovarsi posizionati a fianco dell’autista.

L’area dei bus di via Mariele Ventre ha fama di essere poco sicura. L’illuminazione è scarsa, non ci sono case abitate nelle vicinanze e l’area è facilmente accessibile. Nella maggior parte dei casi gli intrusori notturni si calano dalle botole poste sopra i bus, facilmente apribili, per poi intrattenersi all’interno o per asportare gli estintori. Sarebbero una ventina gli episodi successi nel corso dell’ultimo anno, la maggior parte segnalati dagli autisti a chi di dovere.

Sono cinque gli episodi successi nell’ultima settimana, tra cui la rottura di un cristallo laterale lanciando una bottiglia di birra dalla strada, e poi il furto di tre estintori, due ritrovati al mattino e l’ultimo visibile in un campo poco distante. La ripercussione di questi episodi è che le corse dei bus sono obbligate a partire in ritardo rispetto all’orario di marcia, dovendo attendere un mezzo sostitutivo o un estintore da aggiungere, visto che non si può viaggiare senza. Resta il problema che i vandali entrano in una zona sanificata e non sempre ci sarebbe il tempo per rifare la sanificazione al mattino.

Ieri nel parcheggio c’erano ancora i frammenti del vetro rotto lato strada e i cocci della bottiglia usata come sasso. Lateralmente alla rete che divide la zona parcheggio con l’area verde, dove i mezzi si accostano, c’erano poi vari rifiuti di ogni genere, da escrementi umani, a preservativi usati, bottiglie di plastica e un giubbotto. Poi nell’area verde recintata, si poteva notare ancora uno degli estintori sottratti la notte prima, mentre l’altro era stato trovato la mattina stessa da un’altra parte. Vicino ad un palo delle ferrovie, con la messa a terra, anche tracce di un fuoco.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui