SAVIGNANO. «Mi dispiace per l’accaduto e per il fatto che senza le festività di mezzo il problema si sarebbe risolto con altri tempi visto che l’amministrazione comunale vi stava già provvedendo». Il primo cittadino commenta la vicenda dell’anziano ferito per la caduta dopo essere inciampato su un perno già segnalato dal presidente del quartiere del centro come pericoloso.

L’incidente

Un perno sporgente nei giorni scorsi ha fatto cadere un anziano. Come riportato ieri dal “Corriere” il presidente della Consulta del centro storico di Savignano, Emanuele De Carli, ha duramente protestato, dopo aver appreso della caduta di un anziano residente che aveva inciampato proprio su quel perno cadendo, con conseguente arrivo dell’ambulanza e finendo per controlli al pronto soccorso. L’incidente è stato in via Mura: «In qualità di presidente del quartiere centro storico – aveva anche rimarcato De Carli – dopo aver segnalato di persona la presenza di un pericolo, sento il diritto di vedere sistemati i problemi denunciati dalle segnalazioni. D’ora in poi porterò tutte le segnalazioni direttamente all’ufficio Urp per non aver più sulla coscienza altri fatti gravosi come questo».

Il sindaco chiede scusa

Il sindaco Filippo Giovannini per prima cosa si dice «dispiaciuto del fatto che ho appreso solo in queste ore. Per prima cosa sono dispiaciuto e sono vicino alla persona anziana che ha inciampato». Però le modalità e i tempi sarebbero un po’ diversi: «Mi ha riferito l’assessora che tiene i rapporti con i quartieri (Natascia Bertozzi) che la segnalazione di De Carli era arrivata in via informale 15 giorni prima della caduta e che in mezzo ci sono state le festività di fine d’anno. L’assessora aveva girato subito la segnalazione agli uffici che avevano già effettuato il sopralluogo e disposto la riparazione del paletto. Infatti non andava rimosso ma riparato sul posto. Purtroppo nel frattempo è avvenuta la caduta».

Segnalazioni continue

«Purtroppo le segnalazioni che arrivano in vari modi in Comune sono tantissime – continua il sindaco – e forse De Carli non ha la consapevolezza del lavoro che implicano. Di volta in volta si valuta l’urgenza e in alcuni casi di interviene immediatamente. In altri casi si ritengono meno urgenti e si interviene nel limite delle forze disponibili e con tempi diversi».

Argomenti:

incidente

perno

Savignano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *