Savignano, addio al “Mangiar bene” per il caro bollette

Da domani addio al “Mangiar bene”. Uno degli ultimi negozi di vicinato, tipica bottega “sotto casa” come quelle di un tempo, chiude definitivamente i battenti. Le bollette energetiche “impazzite” hanno fatto un’altra vittima illustre. In quel luogo, dopo circa 60 anni, sparisce così uno storico negozio di generi alimentari, gestito da 34 anni dai tre soci attuali: un uomo e due donne.

Prima degli attuali gestori c’era un’attività analoga condotta da Santa Bartolini che operava dagli anni Sessanta. Si trova in via Secondo Casadei 26,in vetrina tante specialità: formaggi, salumi, frutta fresca, oltre a ogni genere di alimentare classico. Gli attuali gestori avevano prima condotto, per quattro anni, un negozio sempre di generi alimentari vicino alla chiesa di San Rocco. Poi dal 1992 si erano sposati nell’attuale sede del quartiere Rio Salto, più spaziosa della precedente, dopo che la precedente titolare aveva lasciato.

Ora hanno deciso di chiudere sabato e le scaffalature sono, via via, sempre più vuote. La decisione è maturata per il peso delle bollette energetiche: «Saremmo volentieri andati avanti ancora – afferma Marzio Lorenzini, savignanese doc di 61 anni – La concorrenza della grande distribuzione era forte, ma noi avevamo prodotti freschi particolari e una clientela affezionata. Però quando abbiamo visto che per la bolletta della luce, da gennaio ad agosto, la spesa ammonta a 12.000 euro (il doppio del solito), abbiamo deciso di chiudere. Sono pensionato da un anno e ora mi dedicherò a fare altro e rispolvererò la passione per la bici. Di certo non mi alzerò più alle 5 del mattino per il lavoro». Il problema non lo sente nemmeno Patrizia Zammarchi, pensionata 67enne, mentre discorso diverso è per Veronica Randi, 43 anni: «Da domenica sarò disoccupata – afferma – Mi dovrò guardare attorno per trovare un’altra occupazione. Certo che dispiace. Avevo iniziato a lavorare in questo negozio a 14 anni. Appoggiavo lo zaino della scuola e poi via a servire i clienti».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui