Sarsina, si ribalta col trattore e muore 38enne

Si ribalta con il trattore e muore sul colpo. È questo il tragico destino che ha colpito ieri pomeriggio un lavoratore marocchino, che il prossimo 20 agosto avrebbe compiuto 39 anni.
L’incidente sul lavoro ha avuto luogo ieri pomeriggio e l’allarme è stato dato alcuni minuti prima delle 17. Il marocchino, in regola con il permesso di soggiorno, era occupato come tutti i giorni nell’azienda agricola in cui era regolarmente assunto, in località Ca’ di Maggio, nella frazione sarsinate di San Martino, vicino al confine con Sant’Agata Feltria. E infatti il 38enne risulta residente nel Riminese.
Spesso il suo lavoro si svolgeva sul trattore, un Landini azzurro scoperto ma con la barra di protezione in caso di ribaltamento.
Ma per il lavoratore non è bastato. Secondo i primi riscontri dei tecnici della Medicina del Lavoro e dei carabinieri che sono andati sul posto per i rilievi di legge, sembra plausibile che le ruote del trattore in un tratto in discesa potrebbero aver perso aderenza per la presenza a terra di resti di falciatura. Con il trattore fuori controllo la pala anteriore avrebbe toccato il terreno e il 38enne sarebbe stato catapultato fuori dal mezzo che poi lo ha travolto, uccidendolo immediatamente.
Non ci sono stati testimoni oculari e l’allarme è stato dato da chi lavorava in una azienda agricola vicina, insospettito dal rumore del motore del trattore fermo.
Sono stati chiamati i soccorsi e per il 118 è stata mandata una ambulanza da San Piero in Bagno con il medico a bordo. Quando sono arrivati a Ca’ di Maggio non hanno potuto far altro che constatare il decesso, avvenuto presumibilmente sul colpo, del 38enne.
La sua salma è stata poi trasferita all’ospedale Bufalini di Cesena.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui