“Il mancato invio dei rinforzi nella località turistiche e sulla riviera romagnola sono un vero e proprio taglio alla sicurezza”. A intervenire senza mezzi termini sul tema degli organici delle divise è l’onorevole Gianni Tonelli del gruppo Lega Salvini premier e già segretario generale de Sap, che sull’argomento ha presentato un’interrogazione al Ministro dell’Interno visto che, sostiene, “i fondi infatti erano già previsti nella legge di bilancio per l’anno 2020”.

Tonelli parla di scelta miope . “Ad oggi gli uffici di Polizia di Cervia e Cesenatico sono chiusi, mentre Riccione e Bellaria fanno fronte alle esigenze con il personale della Questura di Rimini. Dei rinforzi che tutti gli anni rendevano più sicura la riviera, aumentando il numero di volanti sul territorio e dando manforte a tutti gli uffici, neanche l’ombra”. Scelta criticata considerando che “oltre al controllo del territorio e la tutela dell’ordine pubblico, le forze dell’ordine saranno impegnate nell’emergenza sanitaria per far rispettare le norme anti covid, controllare il distanziamento sociale e permettere alle attività di lavorare con serenità”.

Argomenti:

cervia

cesenatico

polizia

sap

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *