Santarcangelo, sfida all’ultima piadina tra 8 chioschi con 5 “azdore” nella giuria

Dopo un anno di stop forzato, torna la grande Fiera di San Martino, con la protagonista delle tavole della Romagna… la piadina. Purtroppo, a causa del rischio assembramenti, non si può disputare il famoso Palio della piadina dove attori principali erano i principianti del mattarello. La Pro Loco di Santarcangelo inaugura così un nuovo format che coinvolge i professionisti della piadina clementina.

Otto piadinerie santarcangiolesi si contendono il titolo della migliore “Pida di bécch”.

L’ardua scelta è affidata ad una giuria “inflessibile e severissima”, formata da 5 azdore rigorosamente santarcangiolesi dal palato finissimo che, in incognito, si presentano negli esercizi dei partecipanti a fare gli assaggi. Le azdore, effettuate le degustazioni, votano valutando delle specifiche caratteristiche come aspetto, fragranza, sapore… alla fine, raccolte tutte le votazioni, si elegge la piadineria vincitrice.

Il premio è un sigillo

Pro Loco ha infatti commissionato ad un artigiano locale un timbro in legno intagliato a mano che servirà a “marcare” le piadine con il logo della manifestazione che suggella e ricorda a tutti i clienti che stanno degustando la migliore “Piadina dei becchi”. Inoltre, per far “rosicare” ulteriormente i colleghi competitors, è consegnata una targa ricordo da mettere in bella mostra nel proprio esercizio. La particolarità sta nel fatto che il timbro può essere utilizzato solo per un anno e deve essere riconsegnato per poi passare nelle mani del vincitore successivo. La premiazione si svolge il giorno di San Martino, l’11 novembre, in piazza Ganganelli, alle 17.30, durante le esibizioni dei cantastorie, storico evento da sempre abbinato alla fiera.

La Pro Loco, in collaborazione con Aceto Rosso, è presente anche all’interno della Fiera con uno stand gastronomico, presso il parcheggio Francolini, dove si possono degustare specialità tipiche romagnole.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui