Santarcangelo, l’Istituto Rino Molari protagonista al  Bootcamp Maggioli Academy 

Si è chiuso ieri il primo Bootcamp Maggioli Academy dell’anno. Per tre interi giorni due classi quinte dell’Istituto Tecnico Rino Molari di Santarcangelo di Romagna, ospitate nella Corporate Academy del Gruppo Maggioli, sono state coinvolte in un innovativo progetto di intelligenza artificiale con il compito di elaborare un modello di machine learning per riconoscere e classificare i post di odio.

Il Bootcamp è un’iniziativa di formazione intensiva, rivolta a giovani appassionati di tecnologia, per acquisire nuove competenze e conoscenze –ha spiegato Cristina Maggioli, consigliere delegato alle Risorse Umane del Gruppo Maggioli – L’iniziativa è per noi l’occasione di conoscere i giovani promettenti da coinvolgere in future professioni e corsi di specializzazione”.

“Il bootcamp è un percorso a cui teniamo moltissimo come scuola per l’alto valore formativo ed educativo. In tempi molto rapidi, immersi nella cultura aziendale, guidati da abili mentor e coinvolti dalla sfida gli studenti acquisiscono competenze tecniche e trasversali utili per la loro formazione e per orientarsi nelle scelte professionali”. Chiosa soddisfatta Daniela Massimiliani, nuova dirigente dell’ISISS Einaudi Molari appena insediata.

A partecipare sono stati chiamati gli studenti di due classi quinte ad indirizzo “Sistemi informativi aziendali” che, divisi in gruppi interclasse di 5/6 studenti sono stati formati dai docenti Maggioli: Vittorio Cicognani (Coordinatore Tecnico Sistemisti) e Fabio Celli (Data Scientist), coadiuvati da Luca Arcangeli, Coordinatore ITS FITSTIC.

Le lezioni che si sono svolte in stile laboratoriale e collaborativo si sono alternate a lavori di gruppo guidati e in autonomia” – aggiunge Nicoletta Belardinelli, Responsabile Sviluppo Risorse Umane e Academy del Gruppo Maggioli – “L’ultimo giorno, le classi hanno proposto una soluzione ad un problema posto il primo giorno: classificare 4.000 post e riconoscere quelli neutri da quelli contenenti messaggi di odio. Il bootcamp, infatti, si concentra proprio su un’attività di problem solving tecnologico”.

Nella giuria, composta da Fabio Celli per il gruppo Maggioli, Maria Angela Bellavista per ITC Molari è intervenuto anche Luca Baraldi, responsabile comunicazione di Ammagamma, azienda leader modenese nell’intelligenza artificiale.

A fine percorso è stato premiato uno dei team. A vincere è stato il team composto da Nicholas Cola, Alex Postolache, Federico Angelini, Gianmarco Buresta e Micheal Farina per aver trovato la soluzione informatica più originale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui