Santarcangelo, incidente: investito da un’auto, lievi lesioni per un ciclista

Sono quattro gli incidenti rilevati nei giorni scorsi a Santarcangelo dagli agenti di Polizia locale della bassa Valmarecchia, che hanno coinvolto cinque auto, una bicicletta e una moto – fortunatamente senza gravi conseguenze ai danni dei conducenti – mentre proseguono i controlli sulla sicurezza alla guida lungo le strade del territorio.

Il primo sinistro, alla rotatoria tra le vie Dante di Nanni e della Resistenza, ha visto scontrarsi un veicolo e una bicicletta, il cui conducente ha riportato lesioni di lieve entità ed è stato trasportato in ospedale per le cure necessarie. Stesse conseguenze anche per il conducente della moto coinvolta nell’incidente con un’auto all’incrocio tra le vie Costa e Montevecchi: due le pattuglie intervenute per le necessarie rilevazioni e la gestione della viabilità, tornata alla normalità nell’arco di un’ora. Gli ultimi due incidenti, avvenuti lungo la via Emilia, hanno coinvolto rispettivamente due auto che si sono scontrate tra loro e un veicolo finito contro un palo della segnaletica verticale all’altezza di via Montalaccio: nessuna delle persone coinvolte è rimasta ferita.

Nell’ambito delle diverse attività di controllo e sanzione lungo le strade, in particolare per la prevenzione e la sicurezza alla guida, tra le principali violazioni rilevate negli ultimi giorni dalla Polizia locale figurano anche cinque sanzioni per uso del cellulare alla guida, due per mancata revisione del veicolo e una nei confronti di un neopatentato alla guida di un mezzo con potenza superiore a quella consentita.

Oltre alle principali arterie della città, nelle scorse settimane gli agenti della Polizia locale hanno presidiato le vie Canonica, Santa Maria, Vecchia Emilia, San Vito, anche sulla base delle segnalazioni ricevute dai cittadini. In occasione della Fiera di San Michele, inoltre, a partire da questo fine settimana gli agenti intensificheranno i controlli in orario serale sempre con finalità di prevenzione, in particolare per la guida in stato di ebbrezza: un’attività che proseguirà anche nelle prossime settimane, soprattutto nei weekend.

Saranno invece i Carabinieri del Nucleo Forestale, gli agenti di Polizia provinciale, le Guardie volontarie delle associazioni venatorie e ambientali a controllare il rispetto dell’ordinanza, in vigore dall’apertura della stagione venatoria, che vieta la caccia lungo il percorso storico-naturalistico del Marecchia nel territorio di Santarcangelo. Finalizzato a evitare pericoli per l’incolumità e la sicurezza pubblica, soprattutto per i numerosi utenti della pista ciclopedonale lungo le sponde del fiume Marecchia che da Rimini conduce fino all’entroterra, il provvedimento vieta l’esercizio dell’attività venatoria, sia in forma vagante che con appostamenti temporanei, in una fascia di cinquanta metri di larghezza per entrambi i percorsi lungo il fiume Marecchia, sia verso monte che verso valle. È vietato anche sparare in modo che la traiettoria di tiro attraversi l’area oggetto dell’ordinanza, attraversare e camminare lungo il percorso ciclopedonale con fucile carico.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui