Santarcangelo, ecco il festival dei diritti e dei pensieri

di JENNIFER FRATTI 

Con il titolo “Can you feel your own voice” torna dall’8 al 17 luglio 2022 il Santarcangelo Festival, manifestazione che dal 1971 dà spazio alle arti performative contemporanee. Da quest’anno colui che condurrà le attività sarà il drammaturgo e critico teatrale polacco  Tomasz Kireńczuk, che per il triennio 2022-2024 coinvolgerà molte compagnie internazionali per la prima volta in Italia. Partendo da una riflessione sul periodo storico di disuguaglianze e incertezza in cui ci troviamo, il direttore artistico polacco dichiara che la cinquantaduesima edizione del festival sarà “un’esperienza generosa” in cui corpi, voci e prospettive diverse si fonderanno rendendo Santarcangelo un posto sicuro in cui potersi mostrare dando voce al proprio pensiero. 

Fra le presenze internazionali che faranno il loro debutto assoluto in Italia i nomi di Monica Calle, coreografa portoghese, il danzatore e performer brasiliano Calixto Neto e la regista polacca Anna Karasińska. A debuttare in Italia anche Marina Otero, tra le artiste più in voga della nuova generazione di theatre maker sudamericana. Nello spazio pubblico di Piazza Ganganelli, attorno a una tavola rotonda di dodici metri di diametro realizzata appositamente per il festival, prenderanno spazio i collettivi svizzero-italiani  Dreams Come True, Hichmoul Pilon Production, collectif anthropie e Siamo ovunque. Tra gli artisti italiani anche Cristina Kristal Rizzo, tra le più rinomate dancemaker italiane contemporanee. A debuttare grazie al festival saranno anche i due giovani performer Giovanfrancesco Giannini e Camilla Montesi. Nel corso delle ultime edizioni il festival è diventato un luogo di speranza per tanti artisti con identità queer, la cui comunità sarà supportata anche quest’anno grazie alla creazione di Bright Room, uno spazio atto a ospitare talk e incontri aperti a tutti i partecipanti. Con lo scopo di ampliare l’offerta musicale saranno organizzati inoltre concerti all’aperto di artisti come Joan Thiele (Italia) a cura di Chris Angiolini.

Per ulteriori informazioni www.santarcangelofestival.com 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui