Santarcangelo dei Teatri, tornano le residenze artistiche

Le ha fortemente volute e ora ritornano: sono le residenze artistiche di Santarcangelo dei Teatri, guidato dal neo direttore Tomasz Kirenczuk. Dopo il festival che a luglio lo ha visto alle prese con una rinnovata linea programmatica, l’attività autunnale riprende aprendo le porte alla regista, performer, curatrice e critica Karina Pino e alla prima prova aperta del suo ultimo lavoro “La carne esclusa”, che va in scena alle 19 di oggi al Teatro Lavatoio (ingresso gratuito, prenotazione necessaria). Si tratta di una performance-installazione in progress, con cui l’artista cubana, da qualche tempo di stanza a Roma, intende aprire una discussione sul corpo femminile mettendo in evidenza stereotipi e immaginari che lo colpiscono e lo condizionano creando tensioni e negatività. La sua attenzione viene posta sul conflitto tra la realtà fisica e psichica e l’ideale di perfezione e di successo che viene propinato. Così si domanda prima di tutto cosa significa essere donna e in che modo il corpo è definito e manipolato. Come si accentra il potere dei corpi e qual è la realtà e la sua rappresentazione? Protagonista è Nora, che diventa portavoce di tanti corpi femminili. È una ribelle – secondo Ibsen ed Elfriede Jelinek – che traccia il conflitto tra la donna “pilastro di casa”, obbediente ai canoni di bellezza, e la sua incapacità di realizzare le aspettative degli altri: vivere con il marito, stare a casa, sembrare una bambola smaltata pronta per esibirsi e offrire piacere. Nascono squilibri emotivi che la fanno esplodere in mille pezzi. Pino lavora come consulente per diverse realtà a Cuba e come artista freelance e ha diretto diverse opere teatrali. Ha fatto parte del team di Casona Teatral Vicente Revuelta all’Avana ed è stata in residenza in numerosi Centri di produzione in Sudamerica e in Europa. Tra i suoi ultimi lavori “Cartographies of daily life” (Barcellona, 2021), “Voglio essere un animale femmina” (Roma, 2021), “Juragua, the path of the blue waters” (Cuba, 2022) e “Mund Auf” (Berlin, 2022).

Info: 0541 626185

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui