Santarcangelo, assegnati gli otto banchi della pescheria

La pescheria comunale conferma la sua nuova vocazione di piccolo mercato coperto: l’assegnazione degli gli otto banchi presenti all’interno dello storico edificio di via Cesare Battisti per la vendita di prodotti alimentari si è infatti completata in questi giorni. Trova dunque conferma l’intento dell’Amministrazione comunale di rilanciare il commercio nel centro cittadino, affiancando ai prodotti ittici anche posteggi per la vendita di prodotti agroalimentari del territorio.  “La sperimentazione avviata qualche anno fa – afferma l’assessora alle Attività economiche, Angela Garattoni – si consolida oggi con l’assegnazione di cinque posteggi che vanno ad aggiungersi ai tre già occupati. Il risultato raggiunto in seguito all’apertura del bando per l’assegnazione dei banchi rimasti liberi è particolarmente importante, perché segna il rilancio della pescheria comunale oltre a testimoniare il rinnovato interesse per le produzioni locali e la dinamicità dei nostri produttori agricoli, che non hanno esitato a mettersi in gioco. Complessivamente – conclude l’assessora Garattoni – quattro posteggi sono occupati da commercianti di prodotti ittici, uno dalla vendita di prodotti ortofrutticoli, uno per la vendita di formaggi e due per la vendita di prodotti di macelleria”.

 Anche la durata dell’assegnazione si estende, passando a undici anni e tre mesi, mentre fra gli obblighi a carico degli esercenti figurano l’allestimento di banchi in conformità alle norme igienico-sanitarie, la pulizia dei posteggi e delle parti comuni della pescheria. Un momento inaugurale della pescheria con la nuova e variegata offerta merceologica è previsto per le prossime settimane, non appena tutti gli esercenti saranno operativi.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui