Santarcangelo, al via il Cantiere Poetico

“Pensare al presente per immaginare il futuro” è lo slogan e la mission della manifestazione annuale Cantiere poetico per Santarcangelo in scena dal 5 al 12 settembre. La VII edizione è stata presentata ieri in municipio, relatori il direttore artistico Fabio Biondi, la sindaca Alice Parma, l’assessore alla Cultura Pamela Fussi e tanti tra i protagonisti e gli sponsor. Dopo le prime edizioni dedicate ai poeti cittadini, parte integrante della storia letteraria italiana del 900, è giunto il tempo di uno smarcamento, ha sottolineato la Sindaca. «Si è conclusa l’esigenza iniziale di fare emergere la base culturale, la storia letteraria santarcangiolese e ora essa è come una strada sedimentata che rappresenta i valori su cui poggia la tradizione e si deve tradurre in un progetto contemporaneo, perché la forza del “cantiere” è quella di essere rivolto al futuro e noi dobbiamo prenderci cura del futuro». Non c’è dubbio, questa edizione è pienamente nello spirito annunciato. Non a caso è dedicata ai maestri ma tutta incentrata sugli allievi, cioè sul senso pedagogico e maieutico dell’insegnamento artistico.

Un cantiere poetico per giovani

«I giovani sono il nostro focus – ha precisato la Fussi – ed è certo che ciascuno cresce solo se sognato, citando una poesia di Danilo Dolci». Titolo dell’edizione 2021: “Parole portanti. Le voci dei maestri e degli allievi nei dialoghi fra arte e educazione”, partendo dal maestro santarcangiolese per eccellenza, l’educatore, pittore e artista eclettico Federico Moroni. A lui si deve l’esperienza conosciuta nel mondo della “Scuola del Bornaccino”, che da piccolo plesso di campagna è divenuto negli anni ’60 riferimento internazionale dell’educazione attraverso il disegno. Moroni fece dell’arte infantile un momento clou dell’insegnamento scolastico, fu chiamato in Inghilterra e negli Usa a tenere corsi su di essa e il suo libro Arte per nulla fu il veicolo della sua teoria educativa. Figlio di riflessioni, indagini sul campo e di esperimenti, prezioso come il taccuino di un giardiniere ma con in più la forza di una parola esplicativa e incisiva come una lama, lascia un segno indelebile. Ora il volume viene ristampato dalla Vallecchi, da due anni in mano alla santarcangiolese Maggioli, e sarà in libreria in concomitanza con la riapertura delle scuole. Intanto il Cantiere lo presenta in anteprima, il 9, alle 17, al Lavatoio, protagonista Simonetta Nicolini che ne ha curato la ristampa e scritto la postfazione. In apertura la proiezione del documentario Arte per nulla di Flavio Nicolini e dopo gli interventi della Nicolini, Claudio Franzoni e Alessandro Bacci letture a cura di Silvio Castiglioni. Il ricco programma si apre il 5 con l’inaugurazione della mostra Santapoesia di Gianluigi Toccafondo alla biblioteca fino al 29. A seguire letture sceniche di Nicoletta Fabbri e Serena Balivo dal “Carteggio di Teresa Franchini e Odoardo Campa” con brani di Grazia Deledda, Luigi Pirandello, Curzio Malaparte, Sibilla Aleramo e altri personaggi con cui l’attrice santarcangiolese ebbe legami epistolari a documentare un’epoca teatrale non così diversa dalla nostra. E poiché il Cantiere è un progetto di comunità, che soggiace “al tentativo di formare una comunità temporanea” come evidenziato da Biondi, non è mancata neppure quest’anno la chiamata pubblica che si traduce l’8 alle ore 21, allo Sferisterio, nella serata intitolata “La poesia vive a Santarcangelo. Manutenzione quotidiana delle parole” a cura di Annalisa Teodorani erede della scuola poetica santarcangiolese e sindaca della “Città della poesia”. Poeti e non presenteranno un loro inedito affiancato da un testo di un loro maestro elettivo a testimoniare la freschezza di una città che continua a credere nella parola.

Poesia, ma anche concerti

A seguire il concerto dei Bevano Est. Altro concerto da non perdere quello di Pacifico l’11 settembre alle 21.30 allo Sferisterio, pensato per Santarcangelo, un omaggio alla città e ai suoi poeti tra cui Pedretti e Baldini che da qualche tempo il cantautore, di casa a Parigi, sta seguendo con ammirata attenzione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui