Santa Sofia. Sondaggio sala Milleluci, “vince” la discoteca

La Milleluci deve tornare ad essere un luogo del divertimento, più precisamente una discoteca. Questo è quanto emerge dal sondaggio, promosso dall’amministrazione nei mesi scorsi, per capire quale destinazione dare alla storica sala costruita sull’alveo del fiume Bidente ed inaugurata alla fine degli anni ’50. L’idea era quella di lanciare un questionario completamente anonimo sulla futura gestione, rivolto in particolare agli under 30. In 176, di cui l’80,1% residenti in paese, hanno risposto alle domande sul futuro dello storico edificio. Gli over 30 con il 50,5% prevalgono nella partecipazione rispetto agli under 30 (45,5%) a dimostrazione che il destino della Milleluci, dopo decenni di abbandono, interessa tutte le fasce della popolazione. Il 64,2% di chi ha risposto ancora studia (in maggioranza frequenta le superiori), mentre solo il 35,8% no (di questi la gran parte ha un’occupazione 85,5%). Inoltre, delle 176 persone che hanno risposto, il 96% afferma di vivere bene in paese. Sul futuro dell’edificio, che ha visto l’inaugurazione del primo stralcio dei lavori alla presenza del presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini un anno fa, il sindaco Daniele Valbonesi ha già a disposizione 570mila euro per render l’edificio, ubicato lungo il percorso del parco fluviale e delle sculture all’aperto, nei prossimi anni, completamente funzionale in tutte le stagioni per farlo tornare ad essere il punto di riferimento della comunità e dei turisti. I risultati del questionario, quindi, torneranno utili all’amministrazione per delineare quelle che saranno le progettazioni future che ruotano attorno al rilancio della Milleluci. Tra gli under 30 la destinazione “discoteca, festa, sala da ballo, musica dal vivo” prevale nettamente e arriva al 43,4%, mentre per gli over 30 la stessa voce cala al 28,3% ma preferirebbe comunque (21,7%) che ci fossero eventi e attività per i giovani o comunque che la storica sala diventasse (12,7%) un luogo di ritrovo per ragazzi. Inoltre, gli intervistati hanno espresso anche più di un suggerimento: l’8,2% la utilizzerebbe anche come sala mostre, il 6,2% allestirebbe anche un bar o uno spazio per la piccola ristorazione, un’altra fetta pensa a workshop e laboratori per bambini o adulti. Insomma, la vocazione della Milleluci, qualsiasi formula si trovi, è quella di essere uno spazio polivalente, per i più giovani, aperto anche di giorno e più volte alla settimana.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui