Sant’Agata sul Santerno: torna il panificio

Un nuovo forno a Sant’Agata sul Santerno. Una scelta imprenditoriale coraggiosa, in un momento difficile tra crisi e rincari. L’attività colma così un vuoto che si era creato dopo la chiusura, qualche tempo fa, della panetteria “Tindara”, situata all’incrocio tra via IV novembre e la San Vitale, che aveva chiuso i battenti dopo tre anni.

Orfano del panificio, il paese ritrova ora un forno. Il panificio aprirà in piazza Umberto I. Per la verità si tratta del trasferimento di un’attività da Massa Lombarda dove, dal 1981, la famiglia di Vincenzo Comito ha gestito il “Forno Mercato”. A spiegare i motivi del trasloco è lo stesso gestore. «Acquistare la sede precedente e aggiornare l’impianto con le modifiche necessarie al tipo di esercizio era impossibile, poiché ci è stato chiesto un prezzo elevato, per cui abbiamo sondato eventuali alternative pur cercando di restare a Massa. Nel frattempo si è presentata questa occasione a Sant’Agata, in un’ottima posizione, in centro, in un immobile di proprietà di Raffaele Cristoferi già sede in passato di una attività alimentare».

In poco tempo la famiglia Comito ha provveduto ad acquistare lo stabile e concordato con l’apposito ufficio dell’Unione le modifiche da apportare «trovando nella Giunta a guida del sindaco Enea Emiliani un interlocutore meraviglioso. Inizialmente – spiega il gestore – attiveremo l’attività confezionando soprattutto pane e pasticceria per poi aggiungere in un secondo tempo la rosticceria, offrendo alla cittadinanza prodotti tipici di un negozio alimentare, dato che l’ultima macelleria in loco ha chiuso i battenti alla fine di giugno. Siamo all’opera per concludere i lavori necessari in modo da iniziare questa nuova attività alla fine di novembre o al massimo a dicembre».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui