Sant’Agata sul Santerno, festa della patrona: ecco il programma

Sant’Agata sul Santerno celebra la patrona cittadina, con una serie di iniziative dall’1 al 6 febbraio: dopo un’edizione «online», a causa delle restrizioni in vigore a inizio 2021, quest’anno le iniziative tornano a essere principalmente in presenza, nel rispetto delle normative vigenti.


«Ci apprestiamo a celebrare la patrona di Sant’Agata sul Santerno in un clima sanitario ancora incerto – dichiarano il sindaco Enea Emiliani e l’assessora alla Cultura Elisa Sgaravato -. Il calendario di eventi e iniziative è chiaramente condizionato dalle norme che ci impongono cautela e buon senso. Abbiamo cercato di organizzare in presenza tutte le iniziative che hanno caratterizzato le passate edizioni, proponendo un equilibrato mix di cultura, svago e intrattenimento, con un pensiero a tutti i cittadini santagatesi. Come ogni anno, il programma è il frutto della collaborazione tra l’Amministrazione comunale e il tessuto associativo santagatese: grazie a tutti i volontari che anche in questi anni così complessi sono riusciti a mantenere vivo e vivace il nostro paese».
Il primo appuntamento sarà martedì 1 febbraio alle 20.30 nella sala polivalente del centro sociale Ca’ di Cuntadèn, per l’inaugurazione dell’esposizione dei quadri del pittore, poeta e scrittore Leopoldo Merendi, donati dalla famiglia al Comune di Sant’Agata sul Santerno; sarà presente la figlia. La mostra sarà visitabile negli orari di apertura del centro sociale dal 2 al 6 febbraio, dalle 15.30 alle 17.Alle 20.45 seguirà l’undicesima edizione della serata culturale «Sant’Agata alla ricerca del suo passato», con Patrizia Parrucci e Giancarlo Ronchi («Sant’Agata nella Legazione Pontificia (1750) – documenti recuperati nell’Archivio apostolico vaticano») e Armanda Capucci («Un santagatese geniale: Leopoldo Merendi»). Prenotazioni al 333 2402996; la serata è a cura dei volontari della biblioteca comunale «Loris Ricci Garotti»e ricercatori storici locali.
Venerdì 4 febbraio alle 20.45 nella sala della comunità «Sacra famiglia di Nazareth» ci sarà una serata musicale a cura di Avis con Miranda e Silvio, canzoni di ieri e di oggi e intermezzi umoristici con le barzellette di Tiziano Gatta. Prenotazioni al 339 3039175 (Marco) o 348 8548501 (Armanda).
Sabato 5 febbraio si comincia alle 11 al Grande Parco Vatrenus con «Benvenuti a Sant’Agata», la cerimonia di intitolazione dell’albero dedicato ai bambini nati nel 2021. A seguire, Galà dello sport, dell’associazionismo e del volontariato santagatese, con la consegna degli attestati di merito e gratitudine da parte dell’Amministrazione comunale ai personaggi e alle associazioni che si sono distinte nel corso dell’anno. In caso di maltempo, le iniziative al parco potranno subire variazioni. Alle 18 nella chiesa parrocchiale sarà celebrata la santa messa della patrona, presieduta dal vescovo, monsignor Mario Toso.
Domenica 6 febbraio dalle 12 alle 12.30 al centro sociale Ca’ di Cuntadèn sarà possibile ritirare il pranzo da asporto (cappelletti e tris di dolci); sarà anche possibile acquistare sabadoni e mistuchine (anche il sabato negli stessi orari). Informazioni e prenotazioni al 339 4155591 (Simonetta) o 331 6203386 (Antonio). Alle 21 nella chiesa parrocchiale concerto operistico con musiche di Verdi, Puccini, Donizetti, Bellini, in omaggio a Maria Callas, con Paola Sanguinetti (soprano) e il Duo Sconcerto (chitarra e flauto). Prenotazioni al 389 1954270 o scrivendo a ensemblemariani@gmail.com; ingresso gratuito.
Infine, dal 7 al 21 febbraio nella biblioteca comunale «Loris Ricci Garotti» sarà allestita la mostra «Mamma Lingua – Storie per tutti nessuno escluso», oltre cento libri selezionati a livello internazionale tra la migliore produzione editoriale per l’infanzia, scritti in 26 lingue. L’esposizione, itinerante nei Comuni della Bassa Romagna, sarà visitabile negli orari di apertura della biblioteca.
La festa della patrona è organizzata dal Comune di Sant’Agata sul Santerno, in collaborazione con la parrocchia e le associazioni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui