Sant’Agata, reintegrato il medico non vaccinato sospeso

Quale miglior modo per Sant’Agata sul Santerno di festeggiare l’odierna patrona se non poter condividere la notizia che un po’ tutto il paese stava aspettando: il dottor Michelangelo Costa è stato reintegrato, e da ieri è tornato nel suo storico studio a fare il medico per i suoi oltre 1200 assistiti. La sua riabilitazione è l’epilogo di una tormentata e discussa vicenda nella quale il sanitario venne sospeso, nell’ottobre scorso, per poi vedersi prorogato quel provvedimento fino al prossimo 15 giugno. Tutto ruotava intorno all’esonero dalla vaccinazione di Costa, circostanza per cui aveva presentato vari certificati medici che attestavano l’incompatibilità di quel trattamento con le patologie da cui era affetto.

Tuttavia per l’Ausl, e successivamente per l’Ordine dei Medici di Ravenna, quelle eccezioni non bastavano, almeno fino a qualche giorno fa. Infatti il medico di base di Sant’Agata non ha dovuto nemmeno aspettare l’esito del ricorso che aveva presentato alla Commissione centrale per gli esercenti le professioni sanitarie, nota come CCEPS. Senza bisogno di andare a farsi giudicare a Roma, alla quinta presentazione di quelle certificazioni, l’Ordine provinciale ne ha riconosciuto la validità, annullando quella sospensione e riabilitando il medico alla sua professione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui