San Piero in Bagno, approvato il progetto di riqualificazione di Via Garibaldi

La Giunta di Bagno di Romagna ha approvato il progetto esecutivo dei lavori di “Riqualificazione del Centro Storico di San Piero in Bagno” avente ad oggetto Via Garibaldi, per il quale ora si avvia la gara d’appalto. Il progetto – fa sapere il sindaco Marco Baccini – rientra all’interno della strategia di rigenerazione urbana denominata “Tracce d’Acqua”, che abbiamo approvato nel 2018, con l’obiettivo di valorizzare gli spazi pubblici del Centro Storico di San Piero in Bagno, funzionali ad un processo di rivitalizzazione per incrementare l’attrattività in termini di qualità urbana e sostenibilità ambientale.

Si tratta di una strategia complessiva – specifica il Sindaco – che include un programma di vari interventi, che abbiamo cercato di avviare e realizzare, tra i quali quelli nel frattempo conclusi della riqualificazione di via Saffi, della realizzazione del nuovo impianto per la pratica del basket e del volley in località Santa Maria, della riqualificazione dei Giardini del Mercato Vecchio, ai quali si aggiunge la programmazione della riqualificazione dei Giardini di Piazza Martiri e dei “Giardini della Torretta”.

Nello specifico, il progetto di Via Garibaldi consiste nella riqualificazione speculare di Via Marconi, con qualche adattamento e miglioria che riguardano l’installazione di arredi diversi e più funzionali. Soprattutto verrà mantenuta la circolazione del traffico con corsia al centro della strada, senza parcheggi “fissi”, ma con la creazione di almeno 3 parcheggi carico/scarico a sostegno delle attività economiche.

Dalla sperimentazione della chiusura di Via Marconi, infatti, emerge che l’interdizione al traffico non ha raggiunto gli scopi prefissati e, pertanto, una accessibilità al traffico con limitazione al parcheggio solo per carico/scarico risulta il miglior equilibrio tra rigenerazione urbana, valorizzazione della mobilità pedonale e lenta e agevolazione della attività economiche.

Il progetto prevede un investimento di 600.000 euro, che viene finanziato per 420.000 euro da un contributo della Regione Emilia-Romagna nell’ambito del Bando regionale di rigenerazione urbana e per € 180.000 con risorse comunali. Per qualche dato pragmatico, Vi comunico che stimiamo di concludere l’appalto entro il 31/12/2021 e di avviare i lavori entro marzo 2022.

La riqualificazione sarà anche l’occasione per concordare con le attività commerciali e i cittadini sinergie di tutela degli spazi pubblici con particolare riferimento alla manutenzione del verde in cambio di incentivi e sconti sulle concessioni di uso del suolo pubblico.

Nella strategia avviata rientra anche la redazione di un piano degli allestimenti esterni (dehors) di tutto il Centro Storico riqualificato, anch’esso avviato nel 2018 e che sta giungendo alla conclusione, dopo che sarà terminato il percorso di confronto e definizione con la Soprintendenza.

Il progetto, redatto dall’Arch. Enrico Pistocchi, dall’Ing. Federico Zampini e dal Geom. Maximiliano Falerni per la parte della sicurezza, è stato curato dai settori tecnici del Comune con la collaborazione del Servizio S.U.A. dell’Unione dei Comuni Valle del Savio.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui