San Piero, firma per costruire la scuola: pronta in 540 giorni

Altro passo in avanti verso la costruzione della nuova scuola media, con la firma l’altro ieri del contratto d’appalto tra il Comune e il Consorzio di cooperative di produzione e lavoro con sede a Forlì, che si è aggiudicato i lavori. Tra le ditte che operativamente saranno impegnate ci sono la Coop Edile Appennino di Monghidoro, la Idrotermica di Forlì, la Clas di Bagno di Romagna e Formula Servizi di Forlì. Alla presenza del sindaco Marco Baccini, e con la segretaria comunale Natascia Salsi quale organo rogante, il contratto è stato sottoscritto dal responsabile Lavori pubblici Stefano Bottari e dal direttore generale del consorzio, Massimo Batani. La gara di appalto, gestita dalla Stazione unica appaltante dell’Unione dei Comuni Valle Savio, aveva una base d’asta di 3 milioni e 350.000 euro, e c’è stato un ribasso del 6,41%. A questo punto, entro 45 giorni dovrà avvenire la consegna del cantiere a ridosso dei giardini pubblici e da quel momento scatteranno i 540 giorni naturali per la demolizione e ricostruzione della scuola “Manara Valgimigli”. Se tutto andrà secondo le previsioni, dunque, verso metà gennaio 2023 i lavori dovrebbero essere conclusi. Poi naturalmente occorrerà rifinire ed arredare i locali. Incrociando le dita, il nuovo edificio potrebbe essere inaugurato nell’anno scolastico 2023-2024. Intanto, da giovedì mattina il direttore dei lavori Patrizio Bernabini e alcuni tecnici hanno cominciato ad approfondire alcuni aspetti. E ieri si è tenuto un incontro con Enel per ragionare sullo spostamento dei cavi elettrici, necessario per allestire ed avviare il cantiere. «Il momento della firma – commenta il sindaco – non è stato privo di una certa emozione, ripensando al lavoro svolto in questi anni, alle mille difficoltà incontrate, alla ricerca dei fondi di finanziamento tra gravi carenze iniziali di bilancio, alle difficoltà nell’acquisto degli uffici delle poste, all’organizzazione del concorso nazionale di progettazione. È stato anche con un certo orgoglio che abbiamo assistito alla firma del contratto da parte di un’azienda del nostro territorio, tra l’altro rappresentata dal suo direttore generale, che è nostro concittadino. Ora entriamo nel vivo della realizzazione e abbiamo organizzato una fitta serie di incontri per organizzare tutte le attività connesse al cantiere tra cui la revisione della viabilità comunale».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui