San Mauro, stadio: tribuna sgretolata ma lavori in stand by

Settima stagione in serie D per la Sammaurese e problema che si ripropone: una tribuna che perde pezzi. Se il manto del Macrelli è delizia che riceve consensi da ogni dove, persino internazionali, croce sono quei gradoni in cemento armato che attorniano un lato del campo sportivo. Non è necessario avere il titolo di ingegneri per notare i tanti punti di scrostamento, sbriciolanti in varie parti con l’ulteriore rischio di lanciare i sassi residui in campo (con i tifosi le certezze sono sempre poche). Le cose non migliorano nel caso della copertura in lamiera in alcuni punti a maglie larghe con relativo passaggio della pioggia. Se nello scorso campionato la problematica era passata in sordina dal momento che il pubblico non poteva assistere alle partite, a causa del Covid, il problema quest’anno si ripropone. Colpa dei tanti anni della struttura, sorta alla fine degli anni ’60, e oggi con gli evidenti segni del tempo. L’ipotesi di un intervento di sistemazione era stato ipotizzato un paio di anni fa dall’amministrazione comunale con la possibilità di un bando regionale di finanziamento. Due le ipotesi che aveva messo nel piatto davanti alla Sammaurese Calcio: realizzare la tribuna ex novo al Macrelli, oppure sistemare il campo nel centro sportivo “E Rè”, realizzando il manto in sintetico. Di comune accordo, comune e società sportiva, concordarono per il sintetico, utilizzato quale campo di allenamento per il settore giovanile. E così il problema tribuna è rimasto, e all’affacciarsi della nuova stagione sportiva si è fatto dirompente per la pessima situazione in cui versa. Una problematica ancor più gravosa visto che il girone di quest’anno metterà la Sammaurese di fronte a tre compagini con notevole pubblico al seguito come Rimini, Ravenna e Forlì. «Più volte abbiamo fatto presente la problematica all’amministrazione comunale – spiega il presidente della Sammaurese Lorenzo Campinotti – Auspichiamo che possa essere messo in cantiere un intervento strutturale che adegui la tribuna alla qualità di un campo che tutti ci invidiano. La tribuna è il biglietto da visita del paese ai tifosi ospiti che vengono a San Mauro. Confidiamo che qualcosa si muova per il bene non solo della nostra società sportiva ma delle comunità intera». Sollecitato in proposito, l’assessore ai Lavori pubblici Fausto Merciari non si sottrae, ma i tempi per arrivare a una soluzione ben fatta e definitiva per ora restano indefiniti: «A breve sarà fatto un intervento tampone di sistemazione della struttura – spiega l’assessore – Quest’anno investimenti per il rifacimento della tribuna non sono previsti. Abbiamo ben presente la problematica: appena dovesse presentarsi un bando di finanziamento sarà nostra premura intervenire per il rifacimento».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui