San Mauro Pascoli, un polo commerciale all’ex caserma Cagnona

Un grande polo commerciale sorgerà sul terreno dell’ex caserma della Cagnona. Di proprietà dell’immobiliare della famiglia Rossi, il cui core business resta nel comparto calzaturifici, l’area dove alla fine del 2014 è stata completamente abbattuta l’ex caserma vedrà sorgere tre nuovi edifici commerciali, uno ad uso alimentare e due non ad uso alimentare. Prevista anche una vera e propria grande riqualificazione della zona circostante, con un parcheggio, una piazza e una pista ciclabile. La ex caserma sorgeva praticamente nella zona dell’iper, sul lato sammaurese di via Cagnona.

«I Rossi hanno presentato un progetto di grande riqualificazione di qualità dell’area per un ampliamento del polo commerciale – dice la sindaca Luciana Garbuglia – essendo tutta l’area dell’ex caserma a destinazione urbanistica commerciale. I Rossi hanno presentato la domanda per un piano attuativo all’Unione che andrà in consiglio a fine maggio. Si tratta di un piano di riqualificazione che porterà alla creazione di un polo commerciale di grande qualità architettonica, con anche una piazza, e che prevede la riqualificazione della pista ciclabile dalla rotonda San Giuseppe fino alla statale 16 Adriatica, con due attraversamenti pedonali semaforici, e una pista ciclabile lungo l’argine del Fossa. In concomitanza a questo intervento l’amministrazione comunale ha in programma un progetto di riqualificazione, con creazione di un parcheggio con 60 posti auto da destinare al servizio turistico. Troverà spazio nell’area verde che si trova praticamente sotto lo svincolo della statale, più a mare rispetto all’ex caserma. Sarà un intervento che realizzeremo noi ma che pagheranno loro».

In totale infatti l’intero progetto, fra nuovo polo commerciale, piazza, pista ciclabile e altro, prevede un costo di oltre 10 milioni di euro, di cui 1 milione e 658mila euro di opere pubbliche e circa 9 milioni e mezzo di investimento per i tre edifici commerciali. I lavori potrebbero partire entro la fine dell’anno.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui