SAN MAURO PASCOLI. L’ansia di oggi era da primo giorno di scuola. Ma anche in questo inizio settimana il coronavirus ha continuato a minacciare più da vicino le aziende del territorio, tenendosi ancora lontano dai banchi e dagli studenti.
Dopo il focolaio che ha coinvolto il gruppo facchini della Gls di via Cavalcavia a Cesena (12 contagiati) questa volta il Covid-19 si è affacciato alla Ggr calzature di San Mauro Pascoli: una azienda oltremodo sensibile alle tematiche e problematiche legate al coronavirus in quanto il padre fondatore di questa dinastia dell’alta moda, Sergio Rossi, è morto lo scorso mese di aprile dopo essere stato contagiato dal Covid-19.
Nel fine settimana un dipendente è risultato positivo al tampone di screening effettuato dopo la sintomatologia che lo aveva contraddistinto. I suoi cinque colleghi d’ufficio sono stai posti immediatamente in quarantena fiduciaria ed attendono a loro volta l’esito del tampone. L’azienda, sanificata nel fine settimana come ogni venerdì, ha adottato tutte le procedure necessarie in casi simili dopo essere stata avvisata del dipendente malato.

Argomenti:

coronavirus

Ggr calcature

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *