Finito il lockdown anche per i ladri seriali nei calzaturifici sammauresi. Nella notte tra martedì e mercoledì c’è stato un tentato furto al calzaturificio Vicini di Giuseppe Zanotti. I malviventi hanno tentato di forzare la porta del magazzino con un piede di porco, Erano sicuramente più di 3, probabilmente con 2 automobili. La porta ha tenuto facendo perdere tempo ai banditi, l’allarme è scattato e i ladri hanno desistito e sono scappati prima dell’arrivo dei carabinieri.

Lo stesso calzaturificio era stato colpito anche a metà febbraio di quest’anno, quella volta in pieno giorno, con i malviventi che sono riusciti a portare via otto colli pieni di scarpe di lusso e le targhe di una auto aziendale.

Una azienda con calzature di lusso che spesso anche in precedenza è stata al centro dell’attenzione dei ladri. Basti pensare che dopo un furto molto grosso che avvenne alla fine di maggio del 2018, dall’azienda venne ricordato che era la sesta volta che i ladri facevano visita in tre anni.

Quella volta il commando di malviventi poco dopo le 3 di notte sul retro dello stabilimento hanno parzialmente bloccato la strada con transenne e tronchi di legno per ostacolare l’arrivo delle forze dell’ordine e per garantirsi un maggior margine nella fuga. Poi in un paio di minuti si sono impossessati di un centinaio di scatoloni di costosissime scarpe.

Argomenti:

ladri

Vicini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *