San Mauro Pascoli, la Locanda del Poeta cerca gestore

Dopo quasi un anno e mezzo di porte sbarrate per la Locanda del Poeta si cerca un nuovo gestore. Scade giovedì prossimo l’avviso di concessione per la gestione del ristorante nel compendio a Villa Torlonia. La durata è di 12 anni, con possibilità di rinnovo di altri 6, l’affitto è di 2mila euro al mese per un totale di 280 mila euro. Vista la situazione non proprio idilliaca per il settore ristorativo in pieno Covid, il gestore avrà la possibilità di posticipare il pagamento dei primi 4 mesi.

L’allegato al bando con l’elenco delle attrezzature a disposizione, in effetti, presenta una dotazione strumentale molto ampia con frigoriferi, forno e altri supporti della cucina. La Locanda oltre al ristorante può disporre anche dell’area verde annessa di 900 metri quadrati e l’utilizzo di un piccolo locale nel compendio a uso magazzino di 10 metri quadrati.

Due sono i requisiti per prendere parte alla concessione: avere un fatturato di almeno 320mila euro nel settore per almeno quattro anni consecutivi e avere due idonee referenze bancarie. L’affidamento avviene attraverso l’offerta economicamente più vantaggiosa. L’obiettivo, o meglio la speranza, è quella di vedere la nuova gestione operativa nel pieno dell’estate anche quale servizio aggiuntivo all’attività culturale della Torre.

Il clima di incertezza generale che aleggia da un anno mezzo nel settore ristorativo non rende facile sbrogliare la matassa. L’ultimo gestore, la società forlivese Chicche Caffè, all’inizio dello scorso anno aveva consegnato le chiavi dell’immobile malgrado avesse davanti ancora quattro anni di contratto.

Lo scorso febbraio era stato pubblicato un primo bando che non aveva dato i risultati sperati. A tre mesi di distanza si fa il bis con lo stesso importo base.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui