San Marino, Sting sul Titano per il rilancio del turismo GALLERY

SAN MARINO. Prima uscita pubblica per il neo ambasciatore di San Marino Sting che con la moglie Trudie ieri mattina ha dato il via in piazza della Libertà alla Wine Race.

Mentre sabato sera ha regalato una performance indimenticabile durante la cena di gala a cui hanno partecipato altri ospiti illustri, come Carlo Cracco e Rudy Zerbi e una delegazione di San Marino United Artists che ha presentato il video della canzone “Sogno”. Ma anche spazio al gusto e all’enogastronomia, con la cena dello chef Luigi Sartini e una creazione di Carlo Cracco come dessert.

L’evento “Un giro un respiro” è stato vissuto in Repubblica come simbolo di rinascita dopo i mesi più difficili segnati dalla pandemia. Era questo uno degli obiettivi della serata con protagonista Sting al Kursaal. Durante l’evento, la raccolta fondi per far tornare a crescere il settore turistico sammarinese.

«E’ un modo per guardare alla ripartenza – afferma il segretario di Stato agli Esteri, Luca Beccari a Rtv – e per pensare che dopo il Covid c’è anche altro. Ed è anche un modo per promuovere San Marino come luogo di eventi. Speriamo che questa iniziativa possa diventare qualcosa di ricorrente». Anche per il segretario allo Sport, Teodoro Lonfernini, si tratta di un «segno di ripartenza». «Sport, musica e attività di carattere sociale portate avanti da Sting – prosegue Lonfernini – rappresentano qualcosa di unico in una cornice così particolare come il nostro Paese». La ripartenza, spiega il segretario al Turismo, Federico Pedini Amati, potrà avvenire anche tramite un’iniziativa come la raccolta fondi e attraverso serate di questo tipo. «Mi auguro – dice ai microfoni di Rtv – di elevare anche il “livello” del turista sammarinese», puntando su «investimenti nel nostro territorio e in infrastrutture necessarie».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui