San Marino, sportivi e politici si sfidano a basket in carrozzina

I calciatori Bonini, Brighi e Floccari ma anche un medagliato olimpico e due Segretari di Stato. Sul Titano va a canestro la solidarietà con la partita di Basket in carrozzina tra volti noti dello Sport e della politica. Così il Titano accende i motori dell’inclusione, rinnovando l’appuntamento con “Tuttavia…che Spettacolo!”, la tre giorni di mototerapia dedicata ai giovani disabili e costellata di eventi collaterali, da domani all’11 settembre. Un’iniziativa giunta alla seconda edizione ed organizzata dall’associazione Attiva-mente in sinergia con BattiCinque, Istituto Sicurezza sociale e Segreterie di Stato. L’intero ricavato sarà devoluto alla Cooperativa sociale Montetauro di Coriano e alla Pediatria Iss.

Tutti diversi, tutti uguali

La linea di partenza sarà superata domani alle 14.30 presso la Palestra del complesso sportivo Multieventi di Serravalle con “Un assist per la pace e i diritti”. Ovvero una partita di Basket in carrozzina tra due squadre composte da celebrità sia maschili che femminili non solo dello sport, ma anche della sfera politica o più semplicemente della società civile, ospiti beninteso con o senza disabilità. Nella lista spiccano il Segretario all’Istruzione Andrea Belluzzi e il collega al Lavoro Teodoro Lonfernini, ma anche gli ex calciatori Sergio Floccari, Matteo Brighi e Massimo Bonini, Gian Marco Berti, medagliato a Tokyo 2020, Vanni Oddera campione di motocross free style, Elia Benedettini portiere della Nazionale Sammarinese di calcio, gli ex cestisti Valentina Fabbri e Tommaso Rinaldi, il pilota di go kart Niko Tremolada.

Contro la discriminazione

A chiudere la kermesse saranno le “Riflessioni contro le guerre per la Pace e i Diritti”, in calendario l’11 settembre alle 10 nel piazzale Giovanni Paolo II di Serravalle, frutto della collaborazione con l’Unione donne sammarinesi per affrontare il tema dei diritti e dell’autodeterminazione femminile. Spazio dunque alle testimonianze di chi vive e ha vissuto l’orrore in Afghanistan come Mulkara Rahimi, fisiotetapista e Nazionale di basket in carrozzina che accolta in Italia ha ripreso gli allenamenti con successo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui