SAN MARINO. L’interprete è candidata quale attrice non protagonista al David di Donatello per il film del 2018 “Solo cose belle” di Kristian Gianfreda, nato dall’esperienza sul campo della Comunità Papa Giovanni XXIII che da anni lavora per diffondere i valori dell’inclusione sociale. A San Marino con il suo spettacolo ha vinto il bando di selezione per la rassegna In scena a km0 dedicata ai talenti del territorio e giovedì 13 febbraio alle 21 lo porta in scena al teatro Titano. Si tratta di Patrizia Bollini, attrice con all’attivo tanti film per il grande schermo e per la tv ma anche tanti spettacoli in teatro, impegnata nel monologo dal titolo “44. Il coraggio della scelta” del ravennate Eugenio Sideri, regia di Gabriele Tesauri.
44 da un lato rappresenta il 1944, anno orribile in piena guerra mondiale, in Italia anche guerra di Liberazione, dall’altro 44 è il numero delle donne martiri, partigiane combattenti della Resistenza in Romagna. La storia narrata prende avvio da quattro di queste coraggiose partigiane: Candida Bondi, Natalina Vacchi, Ines Bedeschi, Osvalda Baffè. Attraverso le loro figure e le loro gesta si giunge a raccontare con uno sguardo al femminile la tragicità delle vicende che si moltiplicano, diventando memoria parlante.
www.sanmarinoteatro.sm

Argomenti:

resistenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *