San Marino, muore di arresto cardiaco dopo l’operazione alla prostata

SAN MARINO. Tragedia a San Marino dove un uomo di 64 anni residente nel Castello di Gualdicciolo è morto per due arresti cardiaci, il secondo letale, dopo meno di un giorno da un intervento chirurgico alla prostata. In pratica, dopo l’operazione, avvenuta il primo maggio, mentre si trovava nella camera per il risveglio, lo ha colpito il primo malore improvviso. Il paziente è stato messo in coma farmacologico ma il giorno dopo, all’alba, un secondo arresto cardiaco non gli ha dato scampo.

Ospedale di Stato San Marino

La famiglia del sammarinese ha presentato un esposto in tribunale contro ignoti attraverso il legale Rossano Fabbri, auspicando un’autopsia (già effettuata, escluderebbe problemi dovuti all’intervento chirurgico) e che si faccia chiarezza su quanto avvenuto. Al tempo stesso, l’Istituto per la sicurezza sociale ha avviato un’indagine interna per una approfondita verifica e ha fatto sapere, attraverso una nota, di “essere vicino alla famiglia nel comune interesse di accertarne le cause”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui