San Marino, l’agenzia Fitch conferma il “BBB-”. Pesa la crisi bancaria

SAN MARINO. Il mondo economico e finanziario regala luci e ombre. L’agenzia Fitch conferma infatti per San Marino il rating a “BBB-”, ma con outlook negativo, cioè con prospettive future in ribasso.

A pesare – si legge sul sito di Rtv San Marino – sono elementi come il livello dei crediti deteriorati nelle banche e quella che viene definita una “debole” risposta alla crisi del settore bancario. Sul giudizio espresso dell’agenzia americana hanno pesato fattori come la “limitata diversificazione economica” e una bassa crescita del Pil. Ma allo stesso tempo, Fitch riconosce un Pil pro-capite consistente e una stabilità del sistema politico.
L’annuncio è stato accolto con soddisfazione dal segretario di Stato alle Finanze, Eva Guidi, che – sul Rtv San Marino – parla di una «importante conferma» del giudizio espresso a novembre. Sul rating poteva pesare la situazione di banca Cis, in amministrazione straordinaria, spiega la responsabile alle Finanze.

Dagli esperti di Fitch giudizio favorevole sul percorso di integrazione verso l’Unione europea. Un avvicinamento che, sul fronte bancario e finanziario, potrebbe concedere alle banche di operare anche fuori territorio e, per lo Stato, di accedere al meccanismo di finanziamento dell’Eurosistema. Proprio nelle scorse ore la conferma, per l’Italia, del rating BBB con outlook negativo, ma da parte di Standard & Poor’s.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui