San Marino, il ghiaccio blocca la funivia per due ore

Funivia in tilt: il gelo blocca una fune nella mattina dell’Epifania. Sono occorse due ore di lavoro, per liberare la fune traente che era stata bloccata dal ghiaccio. Niente panico però, né scene da film con passeggeri bloccati in una cabina sospesa nel vuoto, perché fortunatamente nessuno era a bordo. L’episodio si è registrato infatti nelle prime ore della mattina del 6 gennaio, tant’è che soltanto verso le 9,30 è stato possibile far partire la prima corsa. Ovvero un’ora e 45minuti più tardi del previsto. Evidente fin da subito la causa del problema agli operatori giunti per il primo turno. A combinare il guaio il maltempo, che si è abbattuto sul Titano negli ultimi giorni, complice il drastico calo a picco delle temperature. Ghiaccio e neve si erano dunque accumulati durante la nottata, bloccando così la fune principale e di fatto l’intero impianto. Ma a parte un po’ d’attesa per turisti e residenti, in cerca dell’ultimo svago, a chiusura delle feste e molto sforzo per gli addetti ai lavori, non si è registrato altro che entusiasmo, al momento della ripartenza della prima corsa.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui