San Marino, il Congresso frena la movida notturna

Spezzata la movida spaccatutto con multe salate, un pesante giro di vite e controlli rafforzati. Stop alla presenza di non residenti da mezzanotte alle 5. Vietata la vendita per l’asporto di bottiglie di vetro e lattine tra le 22 e le 5. Proibito, negli stessi orari, introdurre alcolici sul Titano. Nel weekend nonché nei festivi e prefestivi scatterà poi, per i locali aperti al pubblico oltre l’una, l’obbligo di dotarsi di un responsabile della sicurezza collegato ad agenzie di vigilanza autorizzate che lavori dalle 23 fino alla chiusura. Sono state dunque emanate ieri dal Congresso di Stato, in sinergia con i tre comandanti delle forze dell’ordine, nuove disposizioni in materia di sicurezza e di ordine pubblico che resteranno in vigore fino al 14 giugno. E così scende la mannaia imposta per frenare i tafferugli e danneggiamenti che hanno caratterizzato, a colpi di bottiglie rotte e urli nella notte, gli ultimi weekend da brivido nel Centro storico.

Intanto dal palazzo Pubblico confermano che «il nuovo Decreto ha l’obiettivo di preservare l’ordine pubblico. Ma non solo. Perché mira a evitare che San Marino diventi teatro di ciò che non può accadere altrove». E si aggiunge che «si intende fornire nuovi strumenti alle forze dell’ordine». Fermo restando, concludono, che «tutto rientra nell’ottica di evitare assembramenti e contagi per la presenza di non residenti, tra l’altro spesso ancora non vaccinati».

Sarà dunque consentita solo fino a mezzanotte la permanenza in territorio di tali soggetti, ad esclusione di chi stia soggiornando in hotel.

E sotto torchio finiscono anche il trasporto, l’introduzione sul territorio e la vendita per l’asporto di bottiglie di vetro e lattine dopo le 22. In caso di violazione si procederà alla confisca, dando un’aspra batosta, grazie alla prevista sanzione di mille euro.

A mutare sono poi le disposizioni in territorio per chi, provenendo da zone gialle e bianche, si rechi in Repubblica. Non sarà infatti consentita la permanenza da mezzanotte alle 5 fino al 14 di giugno, salvo che in ragione di comprovati motivi di salute o specifiche esigenze lavorative, per vacanze in hotel, nonché per partecipare ai Giochi del Titano o ad eventi autorizzati dal Congresso.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui