San Marino. Fuggito dal carcere nel 2018, Lia arrestato in Belgio

Achille Lia arrestato dopo la fuga dal carcere del 2018. A darne notizia è la Segreteria di Stato per gli Affari Esteri e la Segreteria di Stato per la Giustizia che spiega che nella giornata di oggi, mercoledì 19 maggio, presso l’Aeroporto “Zaventem” di Bruxelles (Belgio), Lia è stato consegnato al personale dell’Ufficio Centrale Nazionale Interpol e del Corpo della Gendarmeria della Repubblica di San Marino dalla polizia aeroportuale belga, grazie alla procedura di estradizione.

Nell’agosto del 2018, Lia, assieme con un altro detenuto, era evaso dal carcere sammarinese. Nel corso dell’evasione, Lia e il complice avevano esercitato atti di violenza nei confronti del Gendarme e del Milite incaricati della sorveglianza carceraria, apportando altresì danni agli impianti telefonici carcerari per assicurarsi che non venisse dato l’allarme.

Successivamente, fermato in Italia a seguito di avviso di ricerca internazionale diffuso attraverso il canale Interpol, Lia si era di nuovo reso irreperibile. Così, l’estradizione dal territorio italiano, nel frattempo concessa dalle relative Autorità, non si era potuta concretizzare.

Dopo un periodo di latitanza, Lia è stato quindi identificato in Belgio, verso il quale Stato San Marino ha richiesto e ottenuto l’avvio dell’iter di estradizione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui