San Marino, aumenta la popolazione e calano i disoccupati

Meno disoccupati, mentre crescono il commercio e il numero delle Agenzie viaggi. Cig ridotta a un terzo rispetto all’annus horribilis 2020. Intanto il Turismo torna a livelli pre-Covid solo nel mese di agosto. A fugare i dubbi su una grave crisi del Titano arriva l’aggiornamento del bollettino di Statistica che fotografa un 2021 aperto alla speranza, nonostante la pandemia imponga ancora la guardia alta.

Popolazione

Raggiunta quota 34.976 unità, se si includono nel computo anche i soggiornanti. Nel dettaglio aumentano di 56 unità i sammarinesi, ossia l’80,6% della popolazione e di 108 gli italiani, che rappresentano il 15,3%, mentre gli abitanti con cittadinanze diverse segnano una crescita dell’0,5%. Il saldo naturale si presenta negativo di 100 unità, attenuando di poco quello negativo del 2020 (-119).

Imprese

Il numero totale delle aziende è pari a 4.957 registrando un incremento del 2,5%. L’unico settore con variazione negativa rilevante è quello definito “Altre attività di servizi” (-2,4%). In cima alla lista positiva invece il “Commercio all’ingrosso e al dettaglio”. Lieve crescita anche per comparti in sofferenza come “Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese” (+4,5%).

Turismo

Bene, ma non benissimo, visto le ondate pandemiche che si susseguono. L’afflusso turistico pari a 1.354.026 visitatori mostra un incremento del 33% rispetto al 2020 e un decremento del -28,9% rispetto al 2019. Dati alla mano si nota che nel solo mese di agosto sono stati raggiunti i numeri dell’anno pre-Covid. Buona la media di 1,87 notti trascorse per ogni turista (limitate nel 2020 a 1,76).

Occupazione / disoccupazione

Tra i 23.211 lavoratori si registra l’aumento del 3%. Nello specifico i 17.049 dipendenti del settore privato con quelli del comparto pubblico rappresentano l’88,8% della forza lavoro. I disoccupati? Ammontano a 1.030 (4,4%). Cresce intanto il settore privato (+6,1%), specie nelle “Attività manifatturiere” (+6,3%). Al contrario cala di 10 unità il Settore pubblico allargato, assestandosi a 3.554. Balzo in avanti per i frontalieri che inanellano un bel +9,7% , visti i 6.659 lavoratori, pari al 32,3% del totale.

Disoccupazione

In calo i disoccupati che ammontano a 1.030 unità (-257), tra questi, ne risultano 685 in senso stretto (-310), poiché si sono resi subito disponibili a rientrare nel mondo del lavoro. Diminuiscono intanto di 109 unità gli under 30 e di 101 gli over 50.

Cig

La cassa integrazione guadagni liquidata, da gennaio a settembre 2021, ammonta a 3.522.445 euro, a farne ricorso sono 778 aziende. Nello stesso periodo del 2020 la Cig era più che tripla, con 11.662.221 euro, coinvolgendo 2.118 imprese.

L’importo liquidato per “Riduzione di attività per Covid-19” ammonta infine a 2.525.476 euro, pari al 71,7% dell’intero importo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui