Perchè San Gaudenzo non protegge Cesena?

Perchè San Gaudenzo non protegge Cesena?

Oggi Rimini celebra il suo santo patrono, san Gaudenzo, vescovo e martire giustiziato nell’anno 360. Nell’epoca degli “odiatori professionisti” mi stupisce che il Santo sia ancora rimasto fuori dalle polemiche quotidiane. Se chi protesta per l’attacco ai Curdi viene accusato di non pensare alle altre guerre, se Greta viene accusata di pensare solo al clima e non ad altre emergenze, se chi aiuta gli anziani viene accusato di non pensare anche ai bambini, se chi si occupa degli immigrati viene accusato di trascurare i poveri italiani, e così via (senza tralasciare gli animalisti che non penserebbero agli altri uomini) perché nessuno si è ancora indignato per il fatto che San Gaudenzo protegga solo la città di Rimini e non Cesena, Forlì, Ravenna o Imola?
Ecco, in occasione della festa di oggi vorrei suggerire agli “odiatori professionisti” di scagliarsi un po’ contro San Gaudenzo (tanto mi dicono che ha agganci in alto e sa come difendersi) e lasciare tranquillo per un giorno chi si impegna per migliorare un po’ il nostro mondo, anche se non affronta tutti gli aspetti, ma solo la questione turca, o il clima, o l’immigrazione o gli animali…

Argomenti:
Roberto Masini
About the Author

Direttore responsabile. Riminese, classe 1964, tra i soci fondatori che diedero vita all'esperienza del Corriere Romagna nel 1993.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *