San Clemente. Bomba fatta brillare, gli evacuati rientrati a casa

La bomba ritrovata nel comune di San Clemente è stata disinnescata questa mattina alle 9.15 dagli artificieri dell’Esercito, appartenenti al Reggimento genio ferrovieri di Castel Maggiore (Bologna). L’ordigno, una bomba d’aereo del peso di circa 500 libbre (pari a 227 chili) di fabbricazione inglese che risale alla seconda Guerra mondiale, è stata recuperata grazie a un escavatore e poi trasportata con un camion dell’Esercito fino a Poggio Torriana per farla brillare. Quasi mille le persone evacuate a San Clemente dalle prime luci dell’alba: tutto è filato via senza problemi e i residenti sono potuti rientrare in casa già verso le 10.

Il prefetto, nel ringraziare tutti i soggetti coinvolti e la popolazione evacuata di San Clemente, 959 persone, “estremamente disciplinata e paziente”, ha sottolineato come il risultato conseguito con grande professionalità rappresenti “l’ennesima dimostrazione che il lavoro di squadra inter istituzionale sia l’arma vincente per obiettivi non ordinari e costituisca il sistema più efficace di operare per attività che si compiono con risultati apprezzati sia da chi agisce che dalla comunità ricevente”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui