Salvini jr su moto d’acqua a Milano Marittima, agenti saranno sentiti

MILANO MARITTIMA. Per la vicenda del figlio di Matteo Salvini portato in giro su una moto d’acqua della Polizia a Milano Marittima lo scorso 30 luglio – episodio su cui di recente è stato aperto un fascicolo dalla Procura – gli agenti presenti in spiaggia quel giorno dovrebbero essere sentiti a breve dalla magistratura. Stando a quanto si apprende, la Questura avrebbe concluso l’accertamento inviando per competenza gli atti alle questure di Roma e Livorno a cui appartengono gli uomini della scorta dell’ex ministro dell’Interno e quelli distaccati dalla Toscana in Romagna. In particolare nei confronti dell’agente che fece salire il 16enne sarebbe stato aperto un procedimento disciplinare anche se al momento non sarebbero state adottate sanzioni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui