Salvini a Cattolica: slogan, selfie e attacchi al Pd – I VIDEO

Sul palco allestito dalla pasticceria Staccoli di Cattolica Matteo Salvini ci sale in ritardo, poco prima delle dieci, e assonnato. I due, forse trecento fans presenti già dalle nove del mattino e arrivati da Marche e Romagna non gliene vogliono. Anzi.Gli slogan sono sempre gli stessi e girano attorno al concetto base: domenica liberiamo l’Emilia Romagna e il giorno dopo l’Italia. L’attacco è sempre diretto al Partito democratico. Stefano Bonaccini, il presidente della Regione uscente e ricandidato, lo cita come “Bonaccini la qualunque” accusandolo di avere fatto troppe promesse. Per l’Emilia Romagna Salvini promette meno file d’attesa nella sanità, assessorati al turismo e al commercio che funzionino e niente tasse sull’ombra: “Le spiagge romagnole devono restare ai romagnoli”. Poi spazia dall’attaccare il governo Conte al “fatemi processare” (riferendosi a domani) “così almeno stabiliremo una volta per tutte se sono un criminale o ho agito nell’interesse degli italiani”. Prima di concedersi ai selfie chiama i leghisti all’ultimo sforzo perché “le elezioni non voglio vincerle. Voglio stravincerle”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui