Sabato una passeggiata per scoprire la bellezza di Santarcangelo

La sezione di Italia Nostra Valmarecchia propone un viaggio sul “limes” del borgo di Santarcangelo, alla scoperta del rapporto esistente tra campagna e città, tra dentro e fuori, osservando i segni del tempo, le mutazioni di funzione, cercando risposte al bisogno di assicurare a questi manufatti un futuro non solo monumentale ma anche sociale. La passeggiata sarà un modo per riannodare un legame tra i cittadini e le loro mura.

L’itinerario della passeggiata seguirà il perimetro delle mura in luoghi abitualmente inaccessibili, dalla Porta Cervese, percorrendo la porzione occidentale passando per l’orto delle suore bianche (convento di SS Caterina e Barbara), si arriverà nell’uliveto secolare delle suore grigie per poi approdare alla distrutta porta Nuova in prossimità della Rocca Malatestiana e quindi ridiscendere e chiudere sui bastioni orientali. Una visione e percezione inedita della cinta muraria e della sua funzione principale, quella di generatrice di appartenenza e alterità allo stesso tempo. 

La manifestazione fa parte di una campagna nazionale – la “Settimana del Patrimonio culturale” – che in Emilia-Romagna ha riguardato anche altre sezioni. A Piacenza il 4, 5 e 16 maggio è stata organizzata la visita al nucleo antico dell’Ospedale Guglielmo da Saliceto a Piacenza, un complesso di grande interesse storico e culturale che attende una sua valorizzazione. Poi è stata la volta della mostra intitolata “Non solo zucchero” dedicata all’ex zuccherificio Eridania di Forlì, dal 30 aprile all’8 maggio presso giardino del Museo Ornitologico Foschi, Via Prediali. La Sezione di Fiorenzuola d’Arda ha organizzato la passeggiata patrimoniale a “Ex Parco termale Bacedasco” a Castell’Arquato il 7 maggio 2022 mentre la Sezione di Bologna ha visitato la “Chiusa di Casalecchio e al confinante Parco della Chiusa o Parco Talon” il 7 maggio. Non sono mancati eventi online, con video che illustrano i 60 anni di attività sul territorio regionale, grazie all’impegno dalla Sezione di Faenza. La passeggiata fa parte di un progetto nazionale finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali intitolato “Alla Ricerca di Beni Comuni” volto all’analisi e individuazione dei beni delle comunità patrimoniali, pratica da tempo sperimentata dalla Sezione Valmarecchia che ha vinto il Premio Go Slow per i processi partecipati.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui