Sabato a Ravenna l’inaugurazione di un murale in ricordo della cockerina motociclista Lola

Sabato 15 ottobre, dalle 17, nell’area verde antistante la basilica di Sant’ Apollinare in Classe, si terrà la cerimonia pubblica di inaugurazione del murale in ricordo della cockerina motociclista Lola, che il Comune, su richiesta e a spese dei familiari, ha inteso patrocinare dopo la condivisione dell’opera da parte del Comitato cittadino e l’approvazione della competente Soprintendenza.

Alla cerimonia saranno presenti Igor Gallonetto, assessore ai Diritti degli Animali, Antonio Puglisi, presidente del Comitato Cittadino di Classe, Massimo Cameliani , ex assessore allo Sviluppo Economico, Giuseppe Alfieri, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio, Flaminia Callieri, presidente dell’associazione Cocker’s Angel Rescue Italia Onlus di Torino, don Mauro Marzocchi, arciprete di Classe.

L’inaugurazione coincide con l’evento benefico “Cocker On the Beach 2022- Remember Summer” che, con il patrocinio del Comune, vedrà per l’intero fine settimana del 15 e 16 ottobre, tra Classe e Punta Marina, la partecipazione di decine di cocker spaniel con le loro famiglie, provenienti da tutto il centro e nord Italia, per raccogliere fondi necessari per il recupero, cura e adozione di cocker (e non solo) in difficoltà.

Intitolato “Viva Lola”, il murale è stato commissionato dalla famiglia di Lola, nel cui nome sono state effettuate tante opere benefiche, all’artista ravennate Nicola Montalbini, ed è stato realizzato nel luogo in cui la cocker spaniel ha trascorso gran parte della sua lunga vita. La dimensione dell’opera, 9 metri di lunghezza x 3 di altezza, è stata eseguita con la tecnica della pittura a mano su laterizio e riprende anche alcuni temi floreali presenti nei mosaici dell’abside della vicina Basilica.

Note sull’opera

Il murale rappresenta Lola immersa in un campo fiorito: la protagonista è raffigurata al centro in posizione coricata sul fianco e con lo sguardo rivolto frontalmente come in attesa di un cenno o di una parola da parte di chi guarda. La vegetazione è un ricamo dalle linee sinuose, priva di spigoli o linee aguzze, così da suggerire un’idea di avvolgente e confortevole morbidezza. Fra gli arbusti e il fogliame rigoglioso sono inserite alcune citazioni pittoriche di flora raffigurata nel catino absidale della vicina Basilica di Sant’Apollinare in Classe, a suggerire il legame intimo della Basilica con Lola e suggerendo un’idea paradisiaca. Le sole parti dipinte sono quelle della figura di Lola e della vegetazione sottostante. Le restanti parti della parete sono lasciate con la pietra a vista poiché un intervento di totale copertura del muro con materia pittorica, ad avviso dell’artista, sarebbe risultato visivamente eccessivo data la conformazione del luogo.

Note sull’autore

Nicola Montalbini nasce a Ravenna nel 1986, studia pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna e partecipa a numerose mostre personali e collettive fra cui: Visioni di Città (2011),Quando i dinosauri erano galline (2013), Achiropita (2016), Scatole (2016), Look at You! (2018), Mostra Collettiva di Nicola Montalbini (2021). E’ stato ideatore e conduttore assieme ad Alessandra Carini (Magazzeno Art Gallery) della trasmissione radiofonica The Art Is On The Table. Sempre con Alessandra Carini, Benedetta Pezzi e Marco Miccoli (Bonobolabo), è coordinatore storico artistico di Equidistante-residenze artistiche (Filetto, Ra). Nel 2021 ha realizzato una grande opera pittorica murale per il ristorante Fulér progettato da Officina Meme presso la Rocca Brancaleone di Ravenna. Lo studio di Nicola Montalbini si trova a Ravenna nel quartiere Nullo Baldini.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui