Russi, operatore ecologico trova portafoglio e lo restituisce

Russi, operatore ecologico trova portafoglio e lo restituisce

RUSSI. Durante la raccolta dei rifiuti e lo spazzamento delle strade nei giorni scorsi un operatore della Ecotrash, società associata a Ciclat Trasporti Ambiente di Ravenna che si occupa del servizio, ha trovato un portafoglio a Russi riconsegnandolo al proprietario. Il quale, commosso, ha voluto elogiarne il gesto di alto senso civico scrivendo all’azienda per ringraziarlo. Lo racconta la stessa società: “martedì 11 febbraio 2020, un cittadino si è reso conto di avere smarrito il portafogli e ha cominciato le ricerche, senza successo. Il pomeriggio stesso, però, ha ricevuto una telefonata dal nostro operatore che lo ha invitato a casa propria per riconsegnargli il portafogli ritrovato durante il turno di lavoro. Un gesto, per il cittadino, che testimonia che le persone oneste esistono ancora. La vostra azienda – ha aggiunto nell’email di ringraziamento – può vantare la collaborazione di una persona affidabile e onesta, doti sempre più rare con i tempi che corrono”.

Marialuisa Lamarucciola, presidente della Ecotrash, ha così scelto di rispondere con una lunga lettera in cui esprime orgoglio e soddisfazione per l’accaduto: “Restituire un bene personale così importante con il contenuto incolume è encomiabile. Potrei dire che è anche merito del nostro responsabile delle risorse umane che sceglie uomini e donne in grado di adempiere in modo ineccepibile il loro lavoro, anche in termini etici. Ci sono tre cose che mi hanno colpita come donna e come imprenditrice – continua nel testo della lettera -, il fatto che il nostro operatore l’abbia accolta in casa sua; la sua fiducia nei suoi confronti e la sua voglia di dargli un giusto riconoscimento scrivendo ai suoi superiori un encomio per lui. C’è dell’umanità in tutto questo, c’è il senso profondo di quello per cui ci battiamo ogni giorno: vivere meglio, in armonia con gli altri e in sintonia con l’ambiente”. La lettera stessa è stata già consegnata all’operatore e a tutti i collaboratori «non per elogiarne uno ma per fortificare la squadra» ha spiegato la presidente.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *