Ruggero Ricci lancia “Saturno è il tuo nome”

È stato pubblicato da poche settimane il nuovo singolo, con relativo video, di Ruggero Ricci: si tratta di un duetto con il cantante ferrarese Dylan Luppi , dal titolo Saturno e il tuo nome. Il cantante lughese è cantautore, autore di brani per altri cantanti, vocal coach all’Accademia 49 e Cheryl Porter Vocal School, e ha una propria scuola di canto a Ravenna.

Ricci, ci parli di questo suo nuovo singolo.

«Il brano nasce dalla precisa intenzione di realizzare qualcosa con Dylan, con cui condivido l’esperienza a X Factor, dove entrambi siamo arrivati ai bootcamp, io nel 2013 e lui lo scorso anno. È un brano indie pop con arrangiamento elettronico, che rappresenta entrambi, a tal punto che ci siamo divisi equamente le parti cantate e tutto il lavoro di scrittura e produzione. Il testo, cantato in prima persona, racconta la storia di due giovani che vivono con alti e bassi una storia d’amore ai tempi della pandemia e delle sue difficoltà. Oltre a questo, parla della difficoltà dei giovani d’oggi nel vivere sentimenti reali, e non solo virtuali».

Non è molto frequente nel pop moderno che due cantanti si dividano esattamente a metà un brano: solitamente c’è un protagonista e uno o più “featuring”.

«È vero, infatti il nostro intento è anche di andare controcorrente, stilisticamente parlando. Abbiamo cercato in questo modo di portare al centro le sonorità e le vocalità, in modo da valorizzare le parole; è un’attitudine più comune in campo indie che nel pop, effettivamente».

Che significato ha il titolo?

«Saturno rappresenta qualcosa di lontano, bellissimo da ammirare ma difficile da raggiungere, come, per similitudine, il nome di una persona che ti rimane in mente e non vuole svanire».

Quanto ha influito l’esperienza di X Factor sul vostro incontro e sulle vostre carriere?

«Ci ha permesso di incontrarci e di ottenere un contratto discografico, con l’etichetta di Random (rapper riccionese che ha partecipato all’ultima edizione di Sanremo, ndr) che si chiama Visory records. Dopo aver avviato una carriera solista separatamente, abbiamo deciso di unire le forze per promuoverci meglio».

Siete felici del riscontro che il brano sta avendo?

«Siamo molto felici, perché abbiamo già avuto tantissime visualizzazioni su Youtube, streaming su Spotify, articoli sui media locali e nazionali, e il brano è stato preso anche da Tgcom 24 e da Mediaset Premium».

Avete in programma di continuare a collaborare?

«In realtà no. Prevediamo entrambi di pubblicare all’inizio dell’estate un nuovo singolo, ma le nostre carriere riprenderanno il loro percorso separatamente».

Cosa le riserva il futuro artistico?

«Sono contento di essere stato chiamato come giudice per la prossima edizione di “The coach”»

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui