Roncofreddo: premio alla carriera per Brancaleoni

Premio alla carriera per Renato Brancaleoni.

Due sere fa si è svolto al “Teatro sociale” di Cittadella (Padova) l’evento più importante per il settore dei formaggi: l’ “Italian Cheese Awards” che premia i migliori formaggi italiani da produttori con latte 100% italiano.

A Renato Brancaleoni noto affinatore di Roncofreddo è andato invece il premio alla carriera, consegnatogli da Novella Gioga, mentre il presentatore ha spiegato che «A Roncofreddo, sui colli romagnoli, sotto la torre dell’orologio giace una fossa granaria malatestiana che la leggenda vuole scavata a difesa del prodotto nel periodo delle razzie che si compivano in zona. Ora invece è stata trasformata dalla famiglia Brancaleoni in fossa del formaggio. Oggi è sempre più diffusa la figura dell’affinatore, una figura specializzata, ma pochi hanno la capacità di esaltare gli aromi primari del prodotto e Renato è considerato un maestro, artefice di una carriera eccezionale e uno dei migliori affinatori del mondo». Alla domanda da dove nasca la sua storia Brancaleoni ha risposto: «Da ragazzino con il mio papà che produceva formaggi. Poi come spesso accade tra i giovani, ho rifiutato il mestiere del papà e intrapreso altre strade. Ma quando mia figlia Anna mi ha chiesto di recuperare il lavoro del nonno non ho avuto dubbi e dal 1992 abbiamo riattivato l’attività. La Fossa dell’Abbondanza oggi è dedicata ai formaggi e nei giorni scorsi abbiamo fatto la festa del taglio dei sigilli e il formaggio è tornato alla luce dopo 100 giorni». g.m.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui