Roncofreddo, gattini buttati tra rifiuti salvati da una volontaria

Quattro mici piccoli con una ventina di giorni di età abbandonati in una scatola tra i rifiuti. E poche notti prima abbandonati altri due gatti adulti in strada. Non si ferma la piaga degli abbandoni, soprattutto in estate. A Roncofreddo succede anche questo e cresce l’indignazione per i gesti criminali di persone senza cuore.

Nei giorni scorsi una residente ha trovato tra i rifiuti un contenitore miagolante. Una volta aperta la sorpresa di quattro micetti chiusi dentro ad una scatola di cartone e poi buttati nel cassonetto della carta. Per la salvatrice un pugno nello stomaco e tanta rabbia. «Vi siete un attimo soffermati a pensare alla morte orribile – afferma rivolta agli autori del vile abbandono, e l’ha anche scritto sul social cittadino – che avrebbero fatto se qualcuno non avesse sentito il loro pianto? Ma un cuore l’avete? Mi fermo qui perché so che diventerei offensiva, però che fate schifo ve lo voglio dire».

«Queste cose si devono sapere a Roncofreddo – aggiunge un’altra residente – capitano troppo spesso. Personalmente ho recuperati altri due gatti in mezzo alla strada, solo pochi giorni fa. Non sono finiti in gattile solo perché una mia amica ha accettato di “stallarli” la notte che li ho recuperati e il giorno dopo ha poi deciso di curarli lei, ma qua il Medioevo è ancora vigente, che rabbia! I gattini erano pieni di parassiti e con scolo agli occhi e al naso. Adesso stanno bene e sono belli arzilli. Sono stati portati dal veterinario e stanno facendo le terapie, sono a casa di una mia amica super amante degli animali che li sta curando».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui